Essere Mamma

La maternità che ostacola la professione? Una vecchia storia

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

L’Italia è famosa per la rigidità del proprio mondo del lavoro nei confronti delle donne e, in particolare, delle mamme. Il Bel Paese ancora pare faticare, non solo a vedere le donne ricoprire ruoli dirigenziali, ma anche ad accettare che quelle in ruoli più operativi possano conciliare gli orari rigidi di lavoro con i propri impegni famigliari. Così, visto che il mondo del lavoro non cambia, a cambiare hanno pensato le donne stesse e il risultato pare essere un gran successo!

L’ostilità del mondo del lavoro tradizionale.

Certo è che se le donne avessero continuato a combattere la battaglia per la conciliazione in terreno nemico, non l’avrebbero mai vinta. Il sistema azienda, così come è nato negli anni Settanta in Italia, per sua natura è di tipo patriarcale e non lascia spazio né alle potenzialità, né, tanto meno, alle esigenze delle donne. In quella realtà, la rappresentanza femminile è in netta minoranza e ricopre ruoli molto operativi e strumentali rispetto a quelli riservati agli uomini. Anche nei rari casi in cui una donna riesca a raggiungere ruoli di dirigenza,ella non trova quasi mai una situazione a lei congeniale, in quanto costretta a  sottostare ai tempi, ai ritmi e alle rigidità aziendali che, quasi sempre, la portano a dover fare delle rinunce in campo famigliare.

Se il mondo non cambia, cambiamo noi.

La natura ha dato alle donne una capacità di adattamento eccezionale. Si tratta di un’abilità che le italiane stanno dimostrando di saper usare a proprio favore anche nel mondo del lavoro. Così, negli ultimi anni, di fronte ad un mondo del lavoro sempre più maschilista e ostile, molte donne hanno scelto la via del lavoro in proprio che, oltre a consentire loro una notevole realizzazione personale, offre una maggiore flessibilità in materia di tempi e luoghi di lavoro.

I numeri del successo.

In Italia, sono circa 1,3 milioni le aziende in cui l’imprenditrice è donna e, secondo un’analisi, fatta da Doxa e commissionata da Groupon, il loro andamento è molto più positivo della media nazionale. Interessante è notare che il 58% delle imprenditrici è mamma e afferma che il fatto di avere figli non sia un ostacolo per il proprio lavoro, bensì un aiuto. Molte donne, infatti, hanno trovato ispirazione professionale dalla maternità, avviando start up o ripensando aziende già esistenti, illuminate da idee che solo l’essere mamma può far nascere. C’è chi ha aperto un blog femminile di successo, chi una specie di tripadvisor per famiglie e chi, addirittura, un network per aiutare le mamme freelance a trovare nuovi clienti.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti