Salute

La doccia nasale

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

L’importanza dei lavaggi nasali è una delle prime cose che le neo mamme imparano. Un modo consigliato da tutti i pediatri e assolutamente utile per tenere libero e pulito il nasino del proprio bimbo, oltre ad essere un efficace metodo per scongiurare raffreddori e infezioni delle vie respiratorie.

Il ristagno di muco e di catarro nelle cavità nasali e rinofaringee causato da patologie infiammatorie, può causare patologie croniche e complicazioni alle vie aeree superiori. Quando queste infiammazioni vengono trascurate, tendono a propagarsi alle vie aeree inferiori.

Ma come ogni mamma avrà avuto modo di verificare, sono molteplici i sistemi per fare i lavaggi nasali, alcuni dei quali, diciamolo sinceramente sembrano più delle torture che degli aiuti. I più utilizzati sono l’uso della siringa, gli spray e la doccia nasale micronizzata.

Quest’ultima la si può considerare come il metodo maggiormente efficace attraverso, come nel caso del classico lavaggio nasale, l’uso della semplice soluzione fisiologica. In più la doccia nasale consente anche l’utilizzo di sostanze medicinali.

Si tratta di un apparecchio meccanico che va attaccato all’aereosol,  adatta per le alte vie aeree. Produce un getto di soluzione micronizzata, che diretto nelle cavità nasali favorisce l’idratazione e la fluidificazione del muco e del catarro, penetra nelle fosse nasali, rinofaringe, faringe rimuovendo il muco e provvede alla pulizia totale del cavo.  La combinazione della forza dell’aereosol e della doccia nasale micronizzata permette una nebulizzazione di dimensioni idonee alle alte vie aeree, pari a 10 micron. In commercio ne esistono di vario tipo, alcuni hanno 3 diversi adattatori a diverse tipologie di naso (bambini , ragazzi, adulti).

 

Collegando il tubo dell’aereosol alla doccia nasale, il funzionamento è istantaneo. L’adattatore si inserisce nel naso, si schiaccia il bottone e la doccia nebulizza.

I punti di forza della doccia nasale sono senz’altro il fatto che:

– E’ VELOCE: Nebulizza circa, a seconda della potenza dell’aereosol, 10 ml di soluzione in circa 2 minuti.

– E’ EFFICACE: Rimuove secrezioni, polveri e sostanze nocive presenti nei seni paranasali raccogliendole in un apposita camera.

– E’ PRATICA: Dotata di pulsante per gestire la nebulizzazione.

– E’ FACILE DA USARE: Nebulizza soluzioni saline (isotoniche, ipertoniche, ai liposomi, etc.), acque termali o farmaci.
L’unico aspetto negativo è che volendolo usare tutto l’anno, quando ci si sposta, tipo in vacanza, è necessario portarsi l’intero aereosol.

A dire la verità, negli ultimi tempi, proprio nell’ottica della praticità e del ridimensionamento degli spazi, alcune aziende hanno prodotto delle docce nasali autonome dall’aereosol. Funzionano con un kit tipo quello dei cellulari che si accendono attaccandoli ad una spina. Il tutto non è propriamente a buon  mercato, ma ipotizzandolo di farlo almeno una volta al giorno, il costo sarà velocemente ammortizzato.

 

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti