Bimbo

La dislessia

Foto del Profilo
di Maris Matteucci il
Commenti (0)

La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento che in Italia colpisce fino al 10% dei bambini, in particolare maschi, e che solitamente viene rilevata nei primi anni di età.

Essendo un problema legato al processo di lettura – il bambino dislessico che non riesce ad automatizzare quel processo e di conseguenza incontra qualche problema di troppo nel leggere correttamente – la dislessia viene di solito scoperta durante il primo anno di scuola elementare quando il bambino viene esposto per la prima volta al codice. I sintomi principali della dislessia sono riscontrabili essenzialmente in una difficoltà a leggere in modo corretto e veloce; ecco allora che, se insegnanti e genitori sono attenti, questo disturbo può essere individuato in tempi piuttosto ristretti.

Se abbiamo qualche perplessità sul fatto che il nostro bambino possa essere dislessico è necessario rivolgersi al pedriata il quale, se lo riterrà necessario, attiverà quello che viene definito il percorso di approfondimento diagnostico portato avanti da specialisti del settore (neuropsichiatri e psicologi) che potranno verificare se effettivamente il piccolo  soffra o meno di dislessia.

La dislessia è determinata in parte da alterazioni genetiche e in parte da altri fattori esterni (per esempio legati all’ambiente familiare in cui il bambino cresce), anche se ancora oggi non si conoscono con precisione le cause che possono portare un bambino ad essere dislessico. La cosa fondamentale da capire, però, è che un bambino che soffre di dislessia non è meno intelligente degli altri, ma fa solo più fatica a leggere un testo scritto e, impiegando più energie degli altri, può darsi che a risentirne sia la comprensione del testo (il bimbo si concentra a leggere e perde il senso del discorso).

E’ dunque importantissimo intervenire per tempo, perché,  la dislessia è un disturbo che può essere curato con grandissimi risultati: basti pensare che personaggi che hanno fatto la storia , come Leonardo da Vinci, Einstein e Kennedy, erano tutti bambini dislessici. La tempestività nelle cure, dunque, risulta fondamentale nell’aiutare un bambino dislessico ad affrontare questo problema.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti