Rimanere Incinta

Io voglio un figlio, lui no: cosa faccio?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

A volte il desiderio di diventare genitori non è condiviso da entrambi i partner: cosa fare se tu lo desideri ardentemente e lui invece non vuole, o non si sente ancora pronto?

Quanto lo vuoi?

Per prima cosa esamina l’entità del tuo desiderio: lo vuoi a tutti i costi e adesso, o è solo un’eventualità a te gradita? Perché nel caso il tuo desiderio sia assoluto quanto il suo rifiuto, parlarne con lui significa anche considerare l’eventualità di perdere il partner.

Ascoltalo

Anche le sue ragioni vanno ascoltate con attenzione e comprese fino in fondo. Magari c’è una motivazione profonda che non hai considerato e che, visto che siete una coppia, è giusto che tu prenda in considerazione con la dovuta serietà. Magari sentirsi compreso e anche rassicurato potrebbe aiutare a fugare alcuni dei suoi timori e finire per fargli decidere che il momento di avere un figlio è arrivato.

Dai tempo al tempo

Evitare la pressione su di lui è d’obbligo: anche se voi sentite il famoso “orologio biologico” che ticchetta, metterlo alle strette se non è convinto non è certo d’aiuto. Dimostrate di avere fiducia in lui e nelle sue possibilità, e lasciate che rifletta sulla questione senza forzare la mano.

Il rifiuto

Il suo rifiuto è un’eventualità da considerare. A questo punto, sarà bene anche riflettere sul significato di voi due come coppia, su quali altri progetti avete condiviso o potrete condividere, prima di fare naufragare un rapporto che dovrebbe comunque appoggiare su basi molto solide comunque. Infatti, la ricerca di un bambino non deve essere mai il tentativo di ricucire un rapporto o di dargli un senso a tutti i costi se un senso non ce l’ha.
Se poi il tuo desiderio di maternità va oltre tutto, allora dovrai pensare bene a quale decisione prendere in merito al vostro rapporto di coppia.

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti