Bimbo

Inventiamo una favola! I trucchi per stimolare l’immaginario dei bambini

Foto del Profilo
di Elisa Di Mattia il
Commenti (0)

Uno stimolo per incentivare la fantasia e l’immaginario dei bambini è un’occasione per condividere in maniera divertente e costruttiva momenti ludici insieme ai propri figli: giocare a ‘inventare storie’ può rivelarsi un’esperienza entusiasmante e creativa, sia per gli adulti che per i più piccoli.

E’ ormai risaputo quanto sia importante leggere abitualmente storie e favole ai bambini per lo sviluppo delle loro capacità cognitive e di apprendimento, ma per rendere ancora più interessante il momento della ‘fiaba’, un’idea potrebbe essere quella di giocare insieme a nostro figlio a inventare una storia, facendo scegliere a lui trama, personaggi e dialoghi e alternandoci con lui nel racconto.

Recenti ricerche sostengono che negli ultimi anni i bambini hanno perso creatività, perché impegnati in troppe attività strutturate dagli adulti e non più liberi di giocare tra loro come si faceva una volta. Forse anche per colpa del troppo tempo trascorso in maniera passiva davanti a tv e strumenti digitali, i bimbi sono divenuti meno espressivi, meno energici, meno loquaci, carenti di senso dell’umorismo e di immaginazione, con un abbassamento di quello che è stato definito “indice di elaborazione creativa“, che testa la loro capacità di partire da un’idea e creare qualcosa di nuovo.

Per questo diventa di fondamentale importanza lasciare i più piccoli liberi di giocare, di sperimentare, di creare e di dar sfogo alla loro fantasia. Uno stratagemma potrebbe essere proprio quello di divertirsi con loro a inventare storie e favole, un passatempo entusiasmante e costruttivo, sia per loro che per noi.

Non serve essere scrittori e romanzieri professionisti per cimentarsi nell’invenzione di un racconto: basta solo un pizzico di creatività e fantasia, e anche la trama più semplice può trasformarsi in una favola avvincente. Ecco allora qualche piccolo ‘trucco’ per giocare ad inventare favole con i propri figli e rendere questi momenti anche un’occasione per conoscere più a fondo il loro immaginario.

Partite da una storia già nota: per ‘scaldarvi’ potete iniziare ispirandovi ad una favola conosciuta, per poi modificarne la trama durante il racconto. Meglio ancora se ad iniziare è proprio il bambino, lasciandolo libero di esprimere la sua fantasia e mostrando interesse per i suoi pensieri.

Siate coerenti: i bambini sono molto più attenti di quanto si possa credere, per cui costruite una storia che abbia un inizio, una parte centrale e un finale. Cercate sempre di dare una morale alla favola e fate in modo che la trama trasmetta positività, mai sensazioni negative.

Scegliete i personaggi giusti: i bambini prediligono protagonisti che hanno le fattezze di animali, soprattutto se parlanti. Impreziosite la descrizione dei personaggi con molti particolari e inventate delle storie in cui i protagonisti siano coinvolti in avventure intriganti, anche impreviste, ma dove alla fine tutto può essere risolto.

Ispiratevi alla vita quotidiana: nella storia è bene inserire azioni che il bambino conosce e compie quotidianamente, come andare a scuola, fare il bagnetto, giocare in giardino. Affrontate tematiche quali l’amicizia, il rispetto, la generosità e qualunque sia la trama della vostra favola, non trascurate l’aspetto divertente e spiritoso della narrazione: sbizzarritevi con i colpi di scena, fate voci buffe e inserite canzoncine.

Lasciate spazio alla sua fantasia: durante il racconto interrompetevi e fate continuare la storia a vostro figlio. Non importa se avrà poco senso, potrebbe darvi lo spunto perfetto per andare avanti e rendere la favola ancora più interessante.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti