Salute

Intolleranza alimentare nei bimbi: sintomi e prevenzione

Foto del Profilo
di Daniela Bottarelli il
Commenti (0)

Il nostro organismo non è in grado di metabolizzare completamente alcuni alimenti o di utilizzarli in maniera corretta al fine di ricavarne energia vitale: in questi casi si parla di intolleranze alimentari. Un alimento non ben tollerato non solo non fornisce il giusto apporto energetico, ma anzi costringe l’organismo a sprecare energia per poterlo digerire ed eliminare. Ecco perchè in caso di intolleranza alimentare si accusano spesso sintomi come stanchezza, cefalea, nausea, gonfiore addominale e sonnolenza sia dopo i pasti che durante tutta la giornata.

Quali sono i sintomi di intolleranze alimentari nei bambini? Sono diversi i segnali che ci possono indicare che il nostro bambino soffre di un’intolleranza alimentare.

Anzitutto bisogna prendere in considerazione se il bambino soffre di una serie di disturbi addominali, che possono essere di diversa natura. Ad esempio episodi di diarrea che si alternano ad episodi di stitichezza possono essere delle avvisaglie di intolleranza alimentare, come anche dolore e gonfiore addominale.

Altri fenomeni indicativi, infatti, possono essere gli arrossamenti che si possono manifestare interessando la pelle o che possono riguardare gli occhi, anche se ci troviamo in assenza di fenomeni di lacrimazione.

Per quanto riguarda gli arrossamenti cutanei, però, c’è da dire una cosa: non è detto che il prurito possa essere un segno altamente indicativo, infatti spesso esso è assente, pur trovandosi di fronte ad un arrossamento della pelle.

Nei bambini, inoltre, le intolleranze alimentari possono essere associate anche a una generica irritabilità e a disturbi del sonno.

Per la diagnosi, può essere utile procedere con una dieta a esclusione, eliminando per 2-3 settimane gli alimenti che potrebbero essere causa di intolleranza e verificando la scomparsa dei sintomi, per poi reintrodurli singolarmente o in gruppi.

Una volta individuato l’alimento responsabile, si può escludere l’allergia tramite i test diagnostici disponibili e, in tal caso, si potrà parlare di intolleranza.

In ogni caso, se vi trovate davanti a determinati sintomi che possono farvi sospettare di un’intolleranza alimentare, è bene ed opportuno parlarle con il proprio medico.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti