Educare un figlio

Insegnare a un figlio il pensiero positivo

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Dare il buon esempio non è facile ma è essenziale. A volte, però, nemmeno questo è sufficiente, perchè alcune cose vanno spiegate e insegnate in modo chiaro ai propri figli. La positività, per esempio, è una disposizione di pensiero che può avere una componente innata ma, senza dubbio va, in gran parte appresa. Ecco come.

Io penso io sono

Io Penso Io Sono è un libro per bambini scritto dalla famosa scrittrice Louise L.Hay, celebre per i tanti volumi che insegnano il pensiero positivo agli adulti. Secondo l’autrice, che in questo libro spiega la sua teoria ai più piccoli, dai 4 ai 10 anni, le affermazioni diventano realtà e, dunque, il pensiero ha la possibilità di cambiare la realtà.
Il piccolo volume illustrato propone ai piccoli lettori alcune situazioni in cui si può essere portati a formulare pensieri negativi in risposta alla realtà e, per ognuna, viene mostrato come, invece, un’affermazione positiva sia in grado di cambiare il corso degli eventi.
Al termine del libro, poi, viene stilato un piccolo vademecum su come formulare le affermazioni postive affinchè possano davvero migliorare la propria vita

Il pensiero positivo nella vita di ogni giorno

La lettura del libro è un ottimo inizio per imparare il pensiero positivo ma è necessaria la pratica quotidiana. Allora, si può proporre ai bambini di scegliere un‘affermazione positiva tutti i giorni, ripeterla un paio di volte davanti allo specchio e poi richiamarla alla mente più volte durante la giornata. Durante la cena o prima della nanna, poi, è essenziale fare un piccolo resoconto di come il pensiero positivo abbia cambiato la giornata.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti