Rimanere Incinta

Inquinamento da ozono, minaccia per la fertilità femminile

Foto del Profilo
di Elisa Di Mattia il
Commenti (0)

Respirare elevati livelli di ozono, oltre ad esporre maggiormente al rischio di malattie cardiache e polmonari, potrebbe influire negativamente anche sulla fertilità femminile, compromettendo le capacità riproduttive e riducendo dunque le possibilità di concepimento.

E’ quanto sostenuto da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Pennsylvania State University College of Medicine, secondo cui l’inquinamento da ozono, particolarmente elevato nelle grandi città, influirebbe negativamente sia sull’ovulazione che sui livelli di progesterone, l’ormone femminile il cui ruolo è fondamentale per la fecondazione degli ovuli e dunque per l’instaurarsi di una gravidanza.

I ricercatori sono giunti a questa conclusione dopo aver osservato un gruppo di topi femmina esposti, nel giorno previsto della loro ovulazione, ad un livello di concentrazione di ozono pari a 2 parti per milione, lo stesso cui sono esposte le persone che vivono nelle grandi città.

Dai dati è emerso che mentre i topi che avevano respirato aria pulita avevano livelli di progesterone nel sangue pari a 8 nanogrammi per millilitro, quelli che erano stati esposti ad aria inquinata da ozono ne presentavano una concentrazione pari a 2 per millilitro. Oltre all’abbassamento dei livelli di progesterone, nei topi femmina che avevano respirato aria ricca di ozono si è notata una riduzione del numero di ovuli di ben il 30%.

Essendo stata condotta al momento solo sui topi, per essere confermata la ricerca dovrà essere approfondita con degli studi anche sugli umani. Tuttavia, se i dati dovessero trovare riscontro, significherebbe che un ostacolo per la fertilità femminile potrebbe essere proprio l’inquinamento, soprattutto per chi vive nelle grandi aree urbane.

D’altronde, se l’inquinamento da ozono causa infiammazioni nei polmoni ed espone maggiormente al rischio di malattie cardiache, è plausibile che possa provocare reazioni anche in altri apparati del nostro organismo, come, appunto, il sistema riproduttivo.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti