Da 3 a 5 anni

Inizia l’asilo

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Il primo giorno di asilo (l’odierna “scuola dell’infanzia”) è un’esperienza importante: si tratta di uno dei primi passi che entrambi farete verso il distacco. Entrambi, sì, perché spesso questa tappa fondamentale della vita del bambino è vissuta con ansia anche dai genitori. È allora necessario prendere alcuni accorgimenti, in modo che questo nuovo passaggio dello sviluppo del bambino sia vissuto nel modo più sereno e sano possibile.

asilo

Innanzi tutto, è necessario adottare alcuni comportamenti già prima dell’inizio vero e proprio della scuola: questa potrebbe, per esempio, essere visitata da madre (o padre) e bambino insieme, in modo che il piccolo inizi a prendere confidenza con il luogo, e che sia anche testimone del fatto che qui i bambini giocano insieme tranquilli e sereni. Anche conoscere la maestra, che sarà il vero punto di riferimento delle sue giornate fuori casa, è un consiglio da seguire.

Nella quotidianità, parlate insieme della scuola, di quello che succederà, naturalmente fatelo in termini positivi ed entusiastici. Può essere d’aiuto raccontare la vostra esperienza di scuola, quanto vi divertivate e quante cose belle potevate fare insieme a tutti i vostri amici, e che poi eravate felici la sera di trascorrere il tempo con mamma e papà. Potete, inoltre, leggergli delle fiabe che abbiano come protagonisti dei bambini che vanno per la prima volta all’asilo.

Ogni bambino è un mondo a sé, con i propri tempi di adattamento: può succedere che riesca tutto facile, che il bambino si ambienti subito, oppure può avere bisogno di più tempo. Se vostro figlio piange quando andate via, è importante che lo consoliate, in modo che non si senta abbandonato, ma che non siate nemmeno troppo accondiscendenti: distaccatevi con tenerezza, ma in modo fermo. Per i primi tempi può essere necessario limitare l’orario scolastico alla sola mattina, di modo che vostro figlio si adatti per gradi, e magari i primissimi giorni potreste fermarvi un po’, in disparte, così che il piccolo possa vedervi e vedere che gli sorridete e che approvate come si sta comportando.

È consigliabile che, all’inizio, sia sempre la stessa persona (la madre o il padre) ad accompagnare il bambino all’asilo (sappiamo come la routine aiuti a placare le ansie). Non arrivate a scuola in ritardo, in questo modo il bambino non dovrà inserirsi in gruppi già formati, e non tardate quando lo andrete a prendere per evitargli la frustrazione di vedere gli altri bambini felici di riabbracciare i genitori, mentre i suoi ancora non ci sono.

Grazie a questi accorgimenti, una volta superato lo scoglio iniziale vostro figlio saprà adattarsi con serenità alla nuova routine.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti