Salute

Influenza nei bambini: Piccolo manuale per genitori

Foto del Profilo
di Daniela Bottarelli il
Commenti (0)

Quante volte vi è capitato di dover badare ai vostri bimbi affetti da influenza o qualche altro malanno di stagione?. Tantissime volte direi. Se poi si è madri attive, ossia madri che oltre al lavoro di casalinga svolgono un’altra attività lavorativa, i problemi sono doppi. Arriva la stagione fredda e dunque, i primi malanni di stagione: naso chiuso, quel pizzicore alla gola, un po’ di catarro e infine il vomito!

So per certo che il problema più grosso di una mamma che lavora, quando il bambino si ammala, è riuscire a gestire quella settimana senza farsi prendere dal panico.

Ecco qualche idea per occuparsi di tutto senza ansie.
1. Trovate qualcuno che vi aiuti/sostituisca: non potete scegliere una persona a caso per stare accanto a vostro figlio, quando già non sta troppo bene. Scegliete per tempo, nei momenti in cui non ne avete alcun bisogno, la persona adatta a farvi da spalla: il papà sarebbe la cosa migliore, ma se lui non potesse optate per una baby-sitter che conoscete bene, i nonni, la donna delle pulizie o la vicina di casa, solo persone molto fidate.
2. Le tre L: letto, lana e latte sono i rimedi più sani ed efficaci. Io poi vi consiglio anche una bella C, come cartoni, perché niente tiene più compagnia a un piccolo malato se voi siete impegnate in cucina per preparargli la minestrina.
3. Non vi sentite in colpa: l’influenza gira, non siete state voi a fargli prendere freddo, per cui state tranquille che passa.
4. Non cedete alle richieste: nei casi di influenza con vomito è meglio non appesantire i bambini, per cui niente merende ipercaloriche, ma mele, banane, minestrine e ingredienti leggeri.
5. Tante coccole: non abbiate paura di prendervi l’influenza, tanto se vi tocca c’è poco da fare. E poi come si fa a non stringerli forte quando sono più bollenti di una borsa dell’acqua calda e hanno bisogno di protezione come il primo giorno in cui sono nati?
6. Un buon pediatra: col tempo ho capito che un buon medico non è quello che accorre, ma è quello che risponde sempre. Fate in modo di tenere aggiornato il pediatra, anche solo per tranquillizzarvi. E se poi aveste bisogno: fatelo venire a casa oppure chiamate la guardia medica.
7. Acqua e memoria: non dimenticate che i bambini con l’influenza devono bere molto, ma siete voi che dovete ricordarglielo! E, in caso di raffreddore, non dimenticate nemmeno i mitici lavaggi nasali con soluzione fisiologica.
8
. Aria e umidificatore: vi ricordate l’odio che provavate verso vostra madre quando spalancava le finestre in pieno inverno? Quella madre ora siete voi e, soprattutto quando in casa si aggirano dei germi cattivi, dovete cambiare l’aria alle stanze: trasferite la famiglia in una stanza e fate un giro di cambio-aria per qualche minuto, poi accendete un umidificatore, versatevi qualche goccia di olio balsamico e passa la paura!

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti