Non rimango incinta

Infertilità: e se a essere sterile è l’uomo?

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Fino a qualche anno fa l’infertilità maschile non veniva quasi considerata quando in una coppia vi erano difficoltà di concepimento. Oggi invece se una coppia non riesce ad avere un figlio, le cause vengono cercate sia nell’uomo sia nella donna, ed entrambi vengono sottoposti a vari esami di fertilità.

 

Ma cosa bisogna fare se è l’uomo ad avere problemi di infertilità?

 

Per prima cosa si effettua un esame seminale o spermiogramma, che fornisce il numero e la vitalità degli spermatozoi. Questo esame va ripetuto ogni due mesi sia se il risultato precedente è negativo sia se è positivo, in quanto il liquido seminale è sensibili a vari fattori, farmaci stile di vita ecc.

 

Ci si può trovare davanti diversi risultati:

 

  • aspermia: assenza di liquido seminale;
  • ipospermia: se il volume del liquido seminale è inferiore a 2 ml;
  • iperspermia: se il volume del liquido seminale è superiore a 6 ml;
  • azoospermia: se nel liquido seminale non c’è traccia di spermatozoi;
  • oligospermia: se il numero degli spermatozoi è inferiore a 20.000.000 per ml;
  • astenozoospermia: se la motilità è inferiore al 50% del numero totale;
  • teratozoospermia:quando gli spermatozoi mal formati superano il 50%.

I fattori che influenzano in modo negativo la capacità produttiva maschile sono diversi:

 

  • Quando la febbre supera i 38,5 °C può alterare la produzione di spermatozoi per un periodo fra i 2 e 6 mesi;
  • Infezioni delle vie urinarie;
  • Trattamenti chirurgici (specialmente se eseguiti in anestesia generale);
  • Alcuni tumori e il loro trattamento possono condurre all’infertilità;
  • Traumi e torsioni testicolari;
  • Malattie sessualmente trasmissibili come la sifilide, le infezioni da Chlamydia trachomatis, la gonorrea e il virus HPV.

Il tragitto compiuto dagli spermatozoi per fecondare l’ovulo è molto lungo e faticoso, perciò se l’uomo è molto in sovrappeso, stressato, conduce uno stile di vita malsano o indossa dei pantaloni troppo stretti ne consegue un indebolimento degli spermatozoi.

Ecco dunque come aiutare gli spermatozoi:

Evitare lo stress e situazioni stressanti.

  • Indossare un paio di boxer invece degli slip;
  • Evitare il consumo di alcol;
  • Mangiare alimenti ricchi di vitamina C, zinco e selenio;
  • Evitare di venire a contatto con fonti di calore in modo regolare (lampade solari, saune, bagni con acqua bollente);
  • Evitare di avere una vita troppo sedentaria stando seduti per ore.

Infine un consiglio per la partner, bisogna essere pazienti ed evitare di farlo sentire in colpa, peggiorerà solo la situazione.

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti