Parto

In vacanza col bebè: consigli per non sbagliare

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Soprattutto col primo figlio, può essere difficile prevedere come sarà la vita dopo il parto. Se la data prevista del parto è in estate, la futura mamma può non rendersi conto di cosa l’aspetta in termini gestionali ed organizzativi, una volta che il bebè sarà arrivato. Questo può portare ad errori anche molto gravi nella pianificazione delle vacanze. Ecco alcune cose da prevedere se si pianifica una vacanza col bebè.

La scelta della meta

Se si prenotano le vacanze col pancione, è molto importante non azzardare in termini di meta. Viaggiare con un bebè può essere molto impegnativo e, in alcuni casi, rischioso. Occorrerà, di sicuro, portare con sè una serie di attrezzature indispensabili, dunque, è meglio evitare di prenotare viaggi aerei durante i quali i bagagli vanno sempre ridotti al massimo. Anche le mete esotiche o, comunque, troppo isolate, dovrebbero essere escluse perchè il bambino, nelle prime settimane di vita potrebbe aver bisogno di controlli medici. Per questo, è consigliabile prenotare la vacanza in una città in cui sia comodo un ospedale con un buon reparto pediatria.

La scelta delle condizioni

Quando si prenota una vacanza in prossimità del parto, occorre metter in conto che il viaggio possa essere annullato o rimandato. Per questo motivo, è consigliabile, dunque, stipulare delle assicurazioni che consentano di riprogrammare o annullare la vacanza senza penali

La scelta della struttura

Pensando di trascorrere una vacanza con un neonato, è sicuramente auspicabile scegliere un family hotel, dove siano a disposizione tutte le attrezzature per la cura del bebè: dal fasciatoio al passeggino e dalla culla fino alle pappe preparate in loco.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti