Essere Mamma

In Italia mamme meno numerose e più”anziane”

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Ancora una volta, l’Istat lancia l’allarme: l’Italia è un paese con sempre più anziani e sempre meno bambini. Le donne, che pur vorrebbero essere madri, riescono a farlo raramente e sempre più tardi.

Sempre meno figli in un paese che invecchia.

Negli ultimi anni, il trend delle nascite, in Italia, è stato in costante calo e, ancora una volta, in questi giorni, l’Istat ha diffuso un nuovo, scoraggiante, dato sui nuovi nati nel nostro paese. Si parla di un calo, rispetto allo scorso anno, di 86.000 unità nelle nascite nel nostro paese.
Il numero di figli per donna si attesta ad 1.34, dato che abbassa ulteriormente il numero di figli per donna, 1.35, registrato nel 2015. Questo trend determina anche un preoccupante aumento dell’età media della popolazione che lascia presagire, per il prossimo futuro, un quadro preoccupante dovuto all’aumento di domanda relativa ai servizi per gli anziani che, considerando l’esiguo numero di figli “disponibili”, dovrà, necessariamente, essere soddisfatta dallo Stato.

Mamme sempre più “vecchie”

Altro dato che l’Istat ha diffuso in questi giorni riguarda l’età in cui le donne diventano mamme per la prima volta. Sono sempre meno le donne che conoscono la maternità tra i 25 ed i 29 anni, mentre aumentano quelle che hanno un figlio tra i 35 ed i 39 anni.Un dato che rincuora è, invece, l’aumento della sopravvivenza dei nuovi nati, nonostante l’aumento dell’età materna.
Si tratta di dati che, ancora una volta, fotografano un paese che non trova il modo di incentivare i giovani a formare una famiglia vista, soprattutto, l’attuale situazione di precarietà ed incertezza del mondo del lavoro.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti