Bimbo

Importanza del rapporto padre-figlia

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

Il progresso e i cambiamenti della società hanno portato con sé anche cose belle, e senz’altro, i nuovi rapporti padre-figli sono una di queste, se con i figli maschi si crea una sorta di rivalità/complicità, la domanda è, quanto è importante la figura paterna per una figlia femmina?? Quali valori un padre può trasmettere ad una figlia femmina?? Insomma, negli anni duemila, qual’è l’importanza del rapporto padre-figlia?

La mamma e il papà nella crescita di un figlio hanno ruoli complementari, ma svolgono funzioni diverse con maggior o minor importanza a seconda della fase di crescita del bambino.

Inizialmente è la mamma ad avere un ruolo cardine per il neonato, a prescindere dal suo sesso, essendo per lui il primo, unico vero intermediario col mondo; nella fase iniziale della costruzione dell’identità del bambino, però, cioè nei primi anni di vita sarà il papà ad avere un ruolo cardine nella formazione dei figli. Con questo non si intende che, in queste particolari fasi, l’altro genitore non svolga alcuna funzione educativa, ma semplicemente che a seconda del periodo di crescita del bambino, questo si riferisce maggiormente all’una figura o all’altra.

Nella crescita della figlia femmina, la figura paterna ha il compito fondamentale di aiutare la bambina ad acquisire un’identità,  autostima e di guidarla nel rapporto con gli altri, secondo dinamiche di gioco e condivisione totalmente diverse rispetto a quelle che un padre instaura con il figlio maschio. Semplificando, il padre aiuta la propria bambina a riconoscersi come donna, entità diversa dall’uomo, attraverso il proprio sguardo e le proprie attenzioni; permettendole di crescere cosciente di sé e della sua identità.

Il modo in cui vostra figlia si relazionerà con l’altro sesso dipende moltissimo dal rapporto con il papà e da come esso si relaziona con voi e con lei.

Tra l’altro può sembrare strano, ma il concetto di affettività nella figlia nasce proprio attraverso e grazie al papà che assumerà il ruolo di colui che fa circolare nel nucleo familiare l’affetto, soprattutto quello fisica come coccole, carezze e baci tanto alla madre quanto ai bambini. Questo permetterà alla bimba di fare proprio l’esempio del padre e ricercarlo nell’età adulta e di familiarizzare con la corporeità anche dell’altro sesso.

Più un padre sarà capace di fare ciò, più la propria figlia accrescerà la propria autostima; questo la farà essere forte, sicura di sé e libera di scegliere senza paura di sbagliare. Purtroppo, però, sia per un retaggio culturale, sia per un pudore innato negli uomini che li limita nelle manifestazioni affettive, può capitare che le figlie non ricevano ciò che serve loro per una crescita emotiva sana; questa limitazione avrà come conseguenza che la bimba non comprenderà quale sia il modo corretto di relazionarsi con l’altro sesso, mancanza che si manifesterà inevitabilmente nell’età adulta.

Un papà, però, non dovrà essere solo coccole e tenerezze; ciò che si vuol dire è che il ruolo del padre nella crescita della bambina sarà quello di una figura presente, strutturata e che sarà anche in grado di manifestare tenerezze.

Il papà per una bimba sarà il primo amore, il suo Principe Azzurro, il cui sguardo d’amore così intenso e profondo non ritroverà in nessun altro uomo della sua vita. Il papà è la roccia, la sicurezza; ciò rimarrà invariato anche in età adulta, quando ormai la bimba sarà donna. E’ proprio da quel mix di tenerezza e ferrea sicurezza che un padre deve saper manifestare che si sviluppa un rapporto sano tra padre e figlia.

Una bambina istintivamente comincerà a fare riferimento più sul suo papà e meno sulla mamma: una sgridata del papà avrà un effetto molto più efficace di quella fatta dalla mamma.

Badate bene, però, care mamme, non sfregatevi le mani all’idea che sarà tutto a carico di vostro marito; per aiutare vostra figlia crescere emotivamente sana, siete indispensabili: se grazie al papà la bimba svilupperà e comprenderà la sua identità sessuale, solo attraverso di voi potrà imparare ciò che questo voglia realmente dire. Il papà è colui che fa comprendere la diversità della donna dall’uomo, ma la mamma è colei che insegna cosa voglia dire essere donna!

Dovrete dare una gran mano al vostro compagno, aiutandolo a svolgere il suo ruolo di padre in modo corretto.

 

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti