Coppia e Gravidanza

Il sesso durante la gravidanza

Foto del Profilo
di Giusy Ragni il
Commenti (0)

Affrontare il sesso e i normali rapporti intimi di coppia in gravidanza, e soprattutto nei primi tre mesi della gestazione è ancora un problema quasi insormontabile per molte coppie, o perlomeno affrontato nel modo errato. L’inizio della gravidanza è caratterizzato da sconvolgimenti ormonali e da cambiamenti nel corpo femminile, le prime settimane sono spesso martellate dai sintomi della nuova condizione che la donna vive: stanchezza, nausea, maggior bisogno di dormire, inappetenza,  repulsione per alcuni cibi, oppure una fame eccessiva; senza dimenticare i tabù, i luoghi comuni e le naturali paure di  “far male al bambino” facendo l’amore, che inibiscono la normale intimità.

sesso-in-gravidanza

Tutto questo è comprensibile e giustifica anche un rilevante calo del desiderio, dovuto alla produzione massiccia di progesterone e di ormoni femminili, contrastati in maniera debole dalla scarsa produzione di testosterone, che nella donna come nell’uomo è l’ormone che stimola il desiderio e gli impulsi erotici, solo che questo avviene in quantità differenti. Ma i rapporti sessuali non sono affatto sconsigliati dai medici ginecologi, anzi pare che vivere una normale vita di coppia adeguando i rapporti al pancione materno che cresce faccia solo bene sia alla futura mamma che al futuro papà.

In sintesi l’arrivo di un bimbo non deve essere motivo di allontanamento ma deve rafforzare l’unione della coppia, ed è un momento estremamente importante che va vissuto in due dall’inizio, senza sconvolgere in modo radicale le abitudini e senza far sentire il padre escluso, o portatore di danno e fastidio al piccolo che cresce nel grembo materno.

Il secondo trimestre viene quasi sempre vissuto dalla donna in modo più positivo, la gravidanza la rende più bella e lei stessa si sente “speciale” il desiderio e la voglia di sedurre si ripresentano, in questa fase si può vivere un momento di intimità e sessualità molto appagante che si ripercuoterà in modo positivo anche al “dopo” , quando il bimbo sarà nato, e l’inizio dell’avventura meravigliosa di essere genitori non darà molto spazio ai rapporti intimi.

E’ ovvio che accorgimenti e precauzioni non vanno dimenticati, i rapporti devono essere adeguati allo stato generale della donna, in base all’umore, al procedere in modo normale della gravidanza, all’accettazione delle attenzioni del compagno e alla voglia in generale di essere oltre che “gravida” anche “donna”. Con il passare delle settimane le posizioni durante i  rapporti sessuali si adegueranno al pancione sempre più ingombrante, questo può essere uno stimolo piacevole che incrementa la voglia di sperimentare nuove posizioni magari mai provate.

Il compagno deve saper essere dolce ma appassionato e far sentire la donna ugualmente sensuale e piacente anche con la pancia, mostrando senza remore il suo desiderio e l’attrazione per il corpo della compagna anche cosi modificato, è importante affrontare serenamente e chiaramente, parlandone,  ogni dubbio o problema, contando sull’amore che unisce e chiarifica ogni ostacolo i nove mesi di gravidanza possono diventare una seconda luna di miele ricca di emozioni e sensazioni in attesa di essere in tre.

Vi sono in ogni caso seri motivi di natura medica che impongono la totale astinenza dai rapporti sessuali in gravidanza; a questo divieto bisogna attenersi scrupolosamente se la donna soffre di:

  • minaccia d’aborto
  •  minacce di parto prematuro
  • placenta previa
  • ipercontrattilità dell’utero
  • prematura dilatazione del collo uterino
  • prematura rottura del sacco amniotico
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti