Salute

Il sale iodato in gravidanza fa bene

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Le donne in gravidanza devono includere nella loro alimentazione il sale iodato perché lo iodio è un elemento indispensabile per il feto e il suo sviluppo neurologico.

sale_nacl_cloruro_di_sodio

Sembrerebbe infatti che lo iodio serva sia per il giusto funzionamento della tiroide della donna, sia per lo sviluppo di quella del feto, fondamentale per lo sviluppo del cervello.

È quanto è stato confermato dallo studio effettuato dall’università del Surrey e pubblicato sul Lancet, prestigiosa rivista scientifica, che ribadisce l’importanza del sale iodato nell’alimentazione di una donna incinta, stando attenti però a eventuali sovradosaggi.

Lo studio sostiene ancora che l’assenza o carenza di iodio durante la gestazione può essere la causa di un rallentamento dello sviluppo celebrale del bambino, che potrebbe durare fino ai dieci anni di vita.

I ricercatori hanno sottoposto le urine di mille donne in gravidanza a esami specifici per determinare la concentrazione di iodio, successivamente i figli di queste donne hanno dovuto affrontare un test del quoziente intellettivo per chi aveva compiuto otto anni e un test di lettura per i bambini di nove anni.

I ricercatori hanno notato che i figli delle donne con una quantità di iodio ottimale avevano ottenuto risultati superiori alla media, mentre i figli delle donne che avevano assunto poco iodio avevano ottenuto risultati inferiori alla media.

Concludendo è bene assumere il giusto quantitativo di iodio mentre si è in gravidanza, aggiungendo nei propri alimenti un po’ di sale iodato, questo piccolo accorgimento farà bene sia alla salute della mamma sia alla salute del bambino.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti