Famiglia e Tempo libero

Il potere terapeutico della moda

Foto del Profilo
di Daniela Bottarelli il
Commenti (0)

L’essere umano, da sempre ha bisogno di conoscere sé stesso e di farsi conoscere dagli altri.

Ognuno di noi investe tantissimo tempo nella costruzione della propria identità, nella definizione dell’Io, che ci permette di presentarci anche all’interno della società. I vestiti ci servono in questo percorso: sono una seconda pelle che mostra il buono che è dentro di noi ed una protezione che ci da sicurezza. Essi parlano di noi, dicono che lavoro svolgiamo, se apparteniamo ad un gruppo, ecc.

Ci aiutano a creare un equilibrio tra ciò che siamo e quello che vorremmo essere. Tailleur, maglioni e collane possono trasformarsi anche in strumenti perfetti per migliorarsi e stare bene con sé stessi. Il primo passo è partire dal proprio Io:prendete carta e penna e scrivete 20 parole ed aggettivi che vi definiscono; poi, foglio alla mano, andate in camera da letto, aprite il vostro armadio e guardate se trovate abiti che coincidano con tutte le parole che avete scritto. I vestiti ne rispecchiano solo alcuni, o addirittura un solo lato del vostro carattere?. É un peccato, perché vuol dire che ci tarpiamo le ali.

Allora, via libera ad una sana sessione di shopping in cui osiamo, mischiamo e cambiamo stile.
In fondo, tutte le azioni che hanno a che fare con gli abiti possono rivelarsi efficaci “farmaci per la mante”.

Pensate al calssico cambio dell’armadio che diventa l’occasione di liberarvi di ciò che non vi piace o che non vi va più bene. É vitale quando vogliamo dare un taglio col passato, magari dopo la fine di un amore o un trasloco. Anche rammendare una gonna, rifare il look al cappotto, tingere un maglione, sono modi per prendersi cura di sé stessi e volersi bene.

E poi c’è il classico cambio di look!. Perciò: buon shopping…e buona seduta di terapia emozionale”

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti