Favole Classiche

Il pesciolino d’oro

Foto del Profilo
di Greta Pizzamiglio il
Commenti (0)

C’era una volta un pescatore, un uomo semplice che viveva delle sole ricchezze donate dal mare. Una casetta umile e poco cibo a tavola bastavano a renderlo un uomo felice. Un bel giorno, gli capitò di pescare un pesciolino speciale, un pesciolino d’oro, pesantissimo! Il pescatore si stupì, ancor più quando il pesciolino d’oro gli parlò dicendo:”Lasciami vivere, ti prego liberami in mare e ti prometto che esaudirò ogni tuo desiderio”. Il pescatore dall’animo buono e semplice, lo lasciò vivere e gli chiese tanto pane, per sfamare a lungo sé e sua moglie.

 

Tornato a casa, il pescatore vide decine di pagnotte fragranti, e tutto felice per il pane ricevuto in dono si rivolse a sua moglie raccontandogli del pesciolino d’oro. La moglie del pescatore, però, era una donna arcigna e ingrata, e rimproverò duramente suo marito:”Che ce ne faremo di tutto questo pane? Tra qualche giorno sarà immangiabile! Che stupido sei stato, avresti potuto chiedere una casa più grande! Ora va, torna al mare e chiedi in dono al pesciolino d’oro una casa nuova.” Deluso dalle parole di sua moglie,il pescatore tornò al mare, e chiese al pesciolino di donargli una grande casa. Al suo ritorno, il pescatore vide che la sua umile casetta era diventata una reggia enorme e bellissima! Eppure sua moglie, non contenta, continuò a rimproverarlo:”Ma cos’ha fatto il pesciolino d’oro? Che me ne faccio di tanto spazio, chi la pulirà, chi se ne prenderà cura? Ora va, torna dal pesciolino e chiedigli che io diventi la regina del regno.”

 

Sempre più incredulo, il pescatore fece come gli aveva detto sua moglie, e per tutta risposta, diventata regina del regno, la donna fece rinchiudere suo marito nelle segrete del castello e lo tenne lì per anni. Il pescatore fu liberato solo quando sua moglie, stanca di essere regina, gli ordinò di tornare dal pesciolino d’oro e chiedergli di farla diventare imperatrice delle terre e dei mari. Il pescatore si intristì sentendo tale richiesta, “perché vuoi sempre di più? Non ti basta tutta la ricchezza che hai?” e la donna “se non fai come ti ho detto, ti farò decapitare!”. Così, mogio mogio, il pescatore andò dal pesciolino d’oro. Quel giorno il mare era burrascoso, e lo stesso pesciolino era arrabbiato con il pescatore.

 

Il brav’uomo chiese al pesciolino di rendere sua moglie imperatrice della terra e dei mari, lo pregò di farlo, altrimenti avrebbe perso la vita. Questa volta il pesciolino non gli diede retta, si rituffò tra le onde e sparì. Tornando al castello, il pescatore trovò una gradita sorpresa: la reggia aveva lasciato il posto alla sua vecchia e umile casetta, e sua moglie sembrava aver dimenticato ogni grandezza e pretesa. La semplicità era tornata a regnare in casa e con essa la felicità del pescatore.

Loading...
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti