News Rimanere Incinta

Il metodo Billings: cos’è e come funziona?

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Sono molti i metodi utilizzati dalle coppie per favorire il concepimento o come anticoncezionale naturale, uno di questi è il Billings.

Nei giorni precedenti l’ovulazione, il muco vaginale diviene più elastico e fluido, ciò permette agli spermatozoi di percorrere il canale vaginale, arrivando all’ovulo da fecondare con più facilità; su questi piccoli cambiamenti del corpo femminile si basa il metodo Billings: cos’è e come funziona?

Il metodo Billings  o metodo Mob è uno strumento naturale per pianificare una gravidanza o per evitarla: con il metodo Billings si osservano i cambiamenti del muco cervicale, il momento in cui esso è più liquido e filante è detto il “giorno di massima fertilità” della donna, questo vuol dire che se si sta cercando di rimanere incinta, nei 4 giorni che seguono il giorno di massima fertilità, bisogna cercare di avere quanti più rapporti sessuali possibili; per evitare, invece, una gravidanza indesiderata sarebbe meglio astenersi.

Le variazioni del muco vaginale, infatti – che avvengono per effetto degli estrogeni sull’endometrio – sono efficaci indicatori della fertilità femminile, l’importante è imparare a riconoscerne i cambiamenti per comprendere in quale fase del ciclo mestruale ci si trovi:  dopo le mestruazioni è possibile che non ci sia traccia di muco o che sia molto denso, appiccicoso e di colore bianco o crema, siamo nella fase infertile e solitamente la situazione rimane invariata per 4 giorni; con l’aumento dei livelli ormonali, nei due giorni successivi può esserci un lieve aumento della quantità di muco; subito dopo si entra nella fase fertile per circa 4 giorni il muco dovrebbe essere abbondante, fluido, trasparente, filante e umido. L’ultimo giorno di muco vaginale fertile, è detto “picco” e per la maggior parte delle donne è quello successivo all’ovulazione; durante questi giorni, dunque, è opportuno avere rapporti perché le probabilità di rimanere incinta aumentano.

Quando la vagina è estremamente lubrificata, infatti, e il muco cervicale è pressoché liquido e trasparente il corpo femminile è pronto per la fecondazione; se il concepimento non avviene nei 3-4 giorni di massima fertilità, il muco è soggetto all’involuzione: prima della comparsa del mestruo, la vagina ritorna a essere asciutta e il muco denso e opaco. Ne consegue che la donna è di nuovo nel periodo infertile.

Se si vuole attuare il metodo Billings, è necessario osservare il muco cervicale la mattina, appena alzate, dopo aver misurato la temperatura basale. Bisogna osservare la consistenza del muco, la quantità e il colore, per constatare i cambiamenti; può essere inizialmente necessario monitorare le variazioni durante l’intero ciclo ovulatorio per almeno tre cicli.

Infine, può essere molto utile prendere nota delle variazioni e dei giorni in cui il muco varia, in modo da comprendere quali sono i giorni fertili in cui si potrà concepire e quali invece sono infertili.

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti