Gravidanza

Il fumo in gravidanza può rendere il bambino dipendente

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Anche dopo aver scoperto di essere incinte, sono molte le donne che non riescono a rinunciare alla sigaretta; un vizio che si può ripercuotere negativamente sulla salute del bambino, creando in lui addirittura una vera e propria dipendenza dal fumo.

fumo-durante-la-gravidanza

I danni del fumo in gravidanza sono ben noti a tutte le donne incinte e non, che siano un minimo informate sull’argomento: malformazioni, nascita sottopeso, sindrome della morte in culla, deficit di attenzione sono solo alcune delle possibili conseguenze. Ma uno studio avrebbe dimostrato che fumare in gravidanza potrebbe addirittura far nascere figli più predisposti alla dipendenza.

Sembra infatti che le figlie di chi in gravidanza non ha smesso di fumare abbiano una aumentata probabilità di diventare dipendenti dalla nicotina una volta cresciute. Dallo studio sarebbe infatti emerso che donne fumatrici che durante la gestazione non sono riuscite a smettere di fumare, a causa dello stress, avrebbero messo al mondo figli che mostravano dipendenza dal fumo, soprattutto se figlie femmine.

Se dunque non si vuole smettere per se stesse e per la propria salute, è evidente che oltre i rischi già ben noti si potrebbe aggiungere anche quello di mettere al mondo figli già “predestinati” a diventare dipendenti da fumo e nicotina. Quindi, sforzarsi e impegnarsi a smettere per loro dovrebbe dare l’impulso in più alle future mamme fumatrici di fare il grande passo.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti