Parto

Il corso pre-parto

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Così come è importante scegliere con cura il luogo in cui partorire e il ginecologo dal quale farsi seguire, è altrettanto importante informarsi con anticipo sui contenuti dei corsi di preparazione al parto.

I corsi pre-parto servono ad arrivare preparate alla nascita, potrete venire a conoscenza di molte nozioni utili e curiosità, confrontandovi con persone nella vostra stessa condizione, condividendo la vostre ansie, speranze e paure. Pur essendo utile esso non è obbligatorio, quindi se non potete o volete frequentarli sappiate che comunque al momento della nascita il personale del vostro ospedale o clinica saprà darvi tutti i consigli necessari.

In genere il corso di preparazione al parto inizia intorno al settimo mese di gravidanza e dura una media di 10 incontri. Molto spesso i posti sono limitati, quindi vi consigliamo di muovervi con un certo anticipo e prenotarvi non oltre il sesto mese.

Esistono varie tipologie di corsi, a differenziarli sono il numero di partecipanti, le tecniche di insegnamento adottate e gli utenti a cui sono rivolti. Ad esempio ci sono corsi intesivi concentrati nel fine settimane, quelli dedicati a mamme single, quelli dedicati alle coppie dove è prevista la frequenza del padre solo in alcuni incontri e quelli dove invece egli è presente ad ogni incontro. Esistono poi corsi formati da 30 partecipanti e altri dove il numero non supera le 6 partecipanti. Sarebbe bene quindi chiedere informazioni dettagliate prima di sceglierne uno ed iscriversi.

Quando un corso pre-parto è condotto con professionalità può essere veramente molto utile a chiarire i dubbi legati alla gravidanza, sia dal punto di vista fisiologico che da quello psicologico. Saranno descritte le tecniche per affrontare al meglio il travaglio e il parto e verranno dati consigli pratici per la gestione del bimbo appena nato affrontando temi che andranno dall’allattamento al bagnetto. Viene data poi particolare importanza agli esercizi di respirazione, in modo da poter controllare le contrazioni, soprattutto con tecniche basate sull’emissione di suoni, in particolare le vocali a, o, u, che aiutano a sopportare meglio il parto favorendo la libera espressione del dolore oltre che la respirazione.

Altra cosa da non sottovalutare è che un valido corso pre-parto permetterà di affrontare anche le trasformazioni che incidono sul rapporto di coppia, le insicurezze relative alla sessualità e le paure per il  futuro una volta che il bambino sarà entrato nelle vostre vite. Vi permetterà quindi di discutere con chi sta condividendo la vostra stessa esperienza ed alcuni rapporti potranno sfociare in amicizia; non è raro infatti che le partecipanti restino in contatto per anni, scambiandosi esperienze e sostegno reciproco.

Se non foste interessate al corso pre-parto e vorreste frequentare altri corsi specifici per gestanti, sappiate di non avere altro che l’imbarazzo della scelta! Palestre, piscine e centri privati offrono una varietà di corsi per future mamme che vanno dallo yoga, all’aerobica, al nuoto fino ad arrivare alla danza del ventre!

Attività che saranno utilissime dal punto di vista della conoscenza e percezione del proprio corpo, ma che non possono comunque sostituire un corso specifico.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti