Dal sesto al nono mese

Il corso pre-parto

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

Il corso preparto viene spesso percepito nell’immaginario comune (almeno da coloro che non ne hanno ancora avuto esperienza), come un ciclo di lezioni di ginnastica dolce per donne che si avvicinano al termine dell’attesa. Alcune future mamme, anche per questo, ne sottovalutano l’importanza, ritenendo che sia un di più rispetto all’attività fisica che magari già praticano. Altre, invece, prese dal lavoro e altri impegni, arrivano all’ultimo mese senza essere riuscite a trovare il tempo per frequentarne uno. Ove se ne abbia la possibilità, è  invece preferibile cercare di approfittare di questa occasione, che peraltro – quando è offerta da ASL e consultori pubblici – si presenta gratuita, o al più esige il pagamento del solo ticket.

Durante gli appuntamenti del corso, molta importanza viene data alla pratica di alcuni esercizi corporei – in particolare di respirazione, rilassamento muscolare e training autogeno – ma è altresì contemplata una sostanziosa e molto interessante parte teorica. Quest’ultima è fatta di: spiegazioni di tipo medico sulla gravidanza e sul parto (sviluppo del feto, tipi di parto, contrazioni, episiotomia etc….); consigli su come affrontare al meglio le ultime settimane di gestazione (ad esempio, regole di educazione alimentare…) e su come comportarsi nei fatidici momenti “clou” – dal travaglio a quando lasceremo l’ospedale con il nostro fagottino fra le braccia; ma anche di alcune semplici, preziose “istruzioni per l’uso” per prossimi genitori.

Assistite da un tris di esperti della maternità – ginecologi-ostetriche, pediatri-puericultrici e psicologi – e circondate da compagne di avventura, le future mamme possono dar voce e ottenere risposta a dubbi, paure e incertezze, essere rassicurate e imparare ad ascoltare il proprio corpo, per cercare di gestire al meglio il delicato momento del travaglio. Proprio a quest’ultimo aspetto sono dedicate le lezioni che insegnano le tecniche di respirazione e gestione del dolore e l’allenamento per rendere più facile la discesa del bambino attraverso il canale del parto. Per quanto riguarda invece il post – nascita, la generalità di tali corsi si occupa della cura del bambino durante il suo primo anno di vita, nonché dei molteplici cambiamenti fisici e psicologici che attendono la mamma durante questa fase.

Questi i punti fondamentali comuni un po’ a tutti i corsi pre-parto; per il resto, può esserci una spiccata variabilità fra gli uni e gli altri, a seconda della struttura e dei professionisti che li organizzano. Alcuni, per esempio, possono durare più a lungo di altri, oppure prevedere incontri più frequenti; o ancora,  contemplare la presenza anche dei papà sin dai primi appuntamenti piuttosto che “ammetterli” solo nelle ultimissime lezioni.

In generale, i corsi preparto si rivolgono a donne che hanno superato la ventottesima settimana di gestazione, ma è consigliabile cominciare ad informarsi per tempo e prenotarne uno già dai primi mesi della gravidanza, se non si vuole rischiare di trovare il “tutto esaurito”.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti