Bimbo

Il bambino non si sa soffiare il naso? Mostriamogli come si fa con un trucchetto semplice!

Foto del Profilo
di Letizia Cicalese il
Commenti (0)

Può sembrare strano, ma molti bambini non sanno soffiarsi il naso, oppure per puro puntiglio e capriccio non vogliono applicarsi.

E non è una lacuna da poco, visti gli inconvenienti del ristagno del catarro che può causare otiti, sinusiti e brutte bronchiti.

Se siete sull’orlo della disperazione, se vedete il pediatra più spesso di vostro marito, c’è un piccolo giochino che val la pena tentare per sbloccare la situazione.

Munitevi di una pallina da ping pong di plastica rigida e leggerissima e di una scatoletta di cartone. Ponete la pallina al centro del bordo del tavolo e posizionate dall’altro lato del tavolo la scatola di cartone, inventandovi un vero e proprio campo da calcio con tanto di porta.

Il gioco consiste nel soffiare con il naso contro la pallina (badate bene: solo con il naso e non con la bocca, altrimenti ci sarà la squalifica) indirizzandola verso la porta di cartone per fare goal.

La mamma il papà e i fratelli più grandi possono iniziare mostrando al bambino la dinamica del gioco, e successivamente si può passare ad una gara di famiglia nella quale tutti saranno coinvolti: si può studiare un sistema di piccoli premi e punteggi, o di squadre se si gioca in un discreto numero di persone.

Quando poi servirà che il piccolo soffi il naso, basterà ricordargli quel gioco divertente fatto con mamma e papà.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti