Bimbo

Il bambino non dorme? Ford risolve il problema con una culla

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Quante volte vi è capitato di non trovare il modo di calmare il vostro piccolo fin che non siete salite in auto? Ford ha creato una culla che crea la stessa condizione dell’auto, così il bambino dorme e la mamma riposa.

Il problema della nanna

L’auto concilia il sonno, si sa, negli adulti ma anche e soprattutto nei bambini. Sono molti i genitori che, dopo averle provate tutte, per far addormentare il proprio neonato, ripiegano sull’unica possibilità di successo: un giro in auto. Il problema è che, se è vero che il bimbo si calma e, almeno, smette di piangere, la mamma, che deve guidare, non ha comunque, la possibilità di riposare, come, invece, spererebbe. Così, dopo un’ora di auto, il bimbo torna a casa rigenerato e la mamma è più stanca di prima.
Quale sia il motivo per cui i bambini si addormentano in auto non è ancora chiaro ma, verosimilmente, ha a che fare con il dolce movimento cullante, a loro tanto caro, che le braccia di papà e mamma, non hanno la costanza di riprodurre.

La culla della Ford

Chi, meglio di una casa automobilistica, poteva realizzare il progetto di una culla che fa sentire i neonati come in auto? E’ stata la Ford ad avere questa idea geniale che, senza dubbio, migliorerà la vita di molti neo genitori. La culla, che è stata chiamata non a caso, Max Motors Dreams, riesce a riprodurre i movimenti ondulatori dell’auto che cullano e danno sicurezza al bambino.
Una banda luminosa che percorre l’interno della culla, poi, è in grado, illuminandosi ad intermittenza, di mimare le luci che, in genere, filtrano dal finestrino della vettura in movimento.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti