Salute

I primogeniti sono a rischio obesità

Foto del Profilo
di Maris Matteucci il
Commenti (0)

Una ricerca condotta dall’Università di Auckland ha dimostrato che i primogeniti sono più a rischio obesità: la spiegazione rimane avvolta nel mistero ma a parlare sono i dati che il team che ha condotto la ricerca ha raccolto negli anni.

 

I figli che vengono al mondo per primi, se alla nascita sono più o meno dello stesso peso degli altri, alla lunga poi acquisiscono un maggior peso e diventano più a rischio per tutte quelle malattie legate ai troppi chili in più. Diabete per esempio, che è strettamente collegato alla obesità, ma anche tutte quelle malattie cardiache che fanno capolino proprio perché l’obesità le determina o quanto meno le favorisce.

Dai dati raccolti nella ricerca sopra citata ed effettuata su un campione di bambine, si evice che per le primogenite aumenta il rischio di sovrappeso (+29%) e vera e propria obesità (+ 40%). Insomma nascere per prima avrebbe i suoi bei svantaggi nonostante sia luogo comune pensare che i primogemiti siano sempre quelli che hanno la strada in discesa in quanto preferiti. Forse sarà così per alcune piccole cose (anche se da che mondo è mondo si sa che i primogeniti devono anche faticare molto, rispetto ai fratelli, per ottenere quello che invece quegli stessi fratelli ottengono con molta meno fatica) ma non per la salute.

Wayne Cutfield, docente di endocrinologia pediatrica all’Università di Auckland, spiega così questo trend:

Nelle primipare i vasi sanguigni della placenta sono più stretti. Questo comporta un minor afflusso di nutrienti durante la gestazione, cui il primogenito sopperisce in età adulta accumulando più grasso e rendendo meno efficace l’azione dell’insulina.

Insomma quanto potrebbe essere vera questa teoria? La spiegazione data da Wayne Cutfield riporta proprio a situazioni significative che indurrebbero i primogeniti a rischiare più l’obesità. Ma c’è chi, davanti ai risultati di questa ricerca, rimane alquanto perplesso…

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti