Salute

I dentini da latte

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

Che ridere che fanno i nostri cuccioli sdentati, e ancor di più quando cominciano a spuntare dei primi dentini… ma come funziona la dentizione da latte o, come viene definita in campo medico, dentizione decidua? Come per tutte le cose, ogni bimbo è a sé ma, generalmente, i dentini da latte fanno la loro comparsa nei primi tre-sei mesi con gli incisivi centrali e si conclude con la comparsa dei secondi molari tra i 24 e 30 mesi.

Il primo dentino che spunta intorno ai sei mesi è uno degli incisivi inferiori, seguito dagli altri incisivi centrali e da quelli laterali; poi, con intervalli di circa quattro mesi tra gli uni e gli altri, spuntano i primi molari, i canini e per ultimi, intorno ai 24 mesi arrivano i secondi premolari. In totale i denti da latte sono 20.

Si è sempre pensato che l’eruzione dei denti da latte provochi dolore al piccolo, in realtà si tratta di un semplice fastidio per la nuova sensazione che il piccolo avverte dentro la bocca.

I più fastidiosi possono essere i primi incisivi e i molari, a causa della dimensione.

Appurato che non provocano dolore, la comparsa dei denti può avere degli effetti collaterali quali salivazione abbondante, diarrea e febbre?

Si, per quanto riguarda la salivazione abbondante; questo perché i bimbi a causa del fastidio tendono a toccare frequentemente la gengiva con la punta della lingua, provocando un’abbondante salivazione.

Da sfatare, invece, la falsa credenza che lo spuntare dei denti da latte causi febbre e diarrea. Si tratta solo di coincidenze date dal fatto che la comparsa dei primi denti combacia con il periodo in cui il bambino viene per la prima volta a contatto con le infezioni.

Quindi, cosa fare per dare sollievo al fastidio per i denti da latte?

In commercio esistono i cosiddetti massaggia-gengive. Si tratta di giocattoli di plastica ruvida anatomici fatti proprio per essere messi in bocca e morsi dai bimbi; alcuni contengono addirittura al loro interno un liquido refrigerante che fa da anestetizzante alleviando il fastidio.

Si può ricorrere anche a delle specifiche  pomate da mettere sulle gengive allo spuntare dei dentini. Ne esistono di tipi diversi: alcune molto leggere a base di sostanze dolci quali il miele; altre più forti che contengono sostanze anestetizzanti, ottime da spalmare sulle gengive durante la notte per permettere al nostro bimbo di fare sonno tranquilli.

Nonostante i dentini da latte siano destinati a cadere e a essere sostituiti con quelli permanenti, è comunque importante che siano ben curati e puliti, perché la caduta precoce dei denti decidui può creare problemi di allineamento/occlusione quando il bambino diventerà grande.

 

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti