Gravidanza

Gli errori più comuni e i rischi del primo trimestre di gravidanza

Foto del Profilo
di Valentina Molinero il
Commenti (0)

Il primo trimestre di gravidanza è sicuramente il momento più importante sia per la mamma che per il futuro bambino, anche perché è il periodo in cui ci sono maggiori rischi di perdere il bambino e di non portare a buon fine la gravidanza. Il 15% delle gravidanze, secondo le ultime ricerche, si interrompe con un aborto spontaneo. Per questo motivo i medici consigliano si eseguire le classiche visite di rito e seguire delle semplici precauzioni che possono rendere più facile portare avanti la gravidanza. Per quanto riguarda le visite è importante fare, appena si prende coscienza della gravidanza, una visita ginecologica che rappresenta un momento d’incontro, di informazioni e consigli, si analizzano le storia personali della famiglia, le eventuali malattie, si prescrivono gli esami, le visite di controllo e ovviamente le ecografie future.

Molte donne credono che le visite in gravidanza siano pericolose, invece non è così, una visita può valutare i rischi e accorgersi preventivamente di problemi in atto. Durante le prime otto settimane di gravidanza cominciano a formarsi il cuore, il cervello, i reni, i polmoni e lo scheletro del bambino, è un momento in cui l’embrione è vulnerabile alla azione di agenti esterni a causa della crescita delle cellule e l’unico modo per proteggerlo è quello di evitare alcuni comportamenti sbagliati:

  • Mangiare troppo e cose poco sane
  •  Smettere di muoversi e comportarsi come una malata
  •  Sollevare troppi pesi
  • Fumare, la nicotina può causare invecchiamento precoce della placenta e quindi rendere difficile la nascita o causare un aborto. Se proprio non si riesce a necessario ridurre almeno al di sotto delle 10 sigarette.
  •  Abusare dell’alcool, questa brutta abitudine può creare malformazioni fetali. E’ permessa ovviamente una birra con una pizza o un bicchiere di vino ogni tanto.
  • Abuso di farmaci come antistaminici, antidepressivi. Esistono medicine adatte alla gravidanza ed è necessario chiedere al proprio medico quali medicinali si possono utilizzare.
  •  Uso di droghe, agiscono sul sistema endocrino
  • Passare tempo negli ambienti chiusi
  •  Effettuare radiografia con mezzi di contrasto.
  •  Esporsi ad agenti tossici come l’ossido di carbonio o il piombo.
  •  Effettuare anestesia con l’adrenalina ad esempio per curarsi i denti. E’ possibile svolgere cure odontoiatriche ma è importante effettuarle con anestetici adatti alla gravidanza.

È logico che tutti i possibili fattori nocivi hanno un effetto in rapporto all’intensità ed alla durata della esposizione o all’abuso di una sostanza, solitamente le malformazioni e i rischi vengono indotte nel periodo in cui nel bambino si formano gli organi.

Quali sono i rischi nel primo trimestre?

Quello principale ovviamente è l’aborto spontaneo, in questo periodo possono avvenire piccole perdite ematiche ma se dovessero essere abbondanti è bene avvertire immediatamente il ginecologo e andare in ospedale. Se è vero che nel primo trimestre di gravidanza vi è il maggior rischio di aborto spontaneo è anche vero che questo può avvenire anche senza alcuna sintomatologia e che spesso la causa rimane sconosciuta. Nel primo trimestre di gravidanza sono frequenti nausea, vomito e difficoltà digestive controllateli, se non gravi o particolarmente intensi, con piccoli e frequenti pasti leggeri e semplici presidi medici. Se il vomito è intenso si possono usare con cautela alcuni farmaci ma se subentra l’ iperemesi gravidica sarà utile il ricovero ospedaliero.

Se si evitano i comportamenti sbagliati e si fa attenzione a i piccoli indizi di malessere che abbiamo appena elencato, con un alimentazione sana e ricca di proteine, uno stile di vita sano, lo sport dolce come passeggiate, ginnastica dolce e yoga, il riposo quando necessario, curare il corpo con creme, vitamine, acido folico e abbigliamenti comodi, non troppo stretti e magari calze a compressione per la circolazione, la gravidanza può essere davvero un momento tranquillo ed è possibile ridurre al minimo i rischi.

Buon primo trimestre a tutte!

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti