Famiglia e Tempo libero

Fotografare il pancione

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Probabilmente la prima fu la cantante tedesca Ute Lemper, nella scena finale del film Pret-a-porter di Robert Altman, in cui sfilava in passerella nuda, molto elegante ed estremamente incinta! 

compo 6559 6560c

Sta di fatto che da un certo momento in poi mostrarsi in pubblico con il pancione, anche se in deshabillè, da tabù sembra quasi essere diventato un must. Da Demi Moore a Eva Herzigova, da Monica Bellucci a Gianna Nannini, sono state tantissime le famose future mamme che si sono fatte ritrarre con il pancione in popolarissimi servizi fotografici.

Ma anche al di fuori del mondo Vip, la camicia coprente ha ceduto il posto al pantalone sagomato e durante l’estate il costume intero, ha fatto fare strada al bikini più disinvolto. 

Quindi perché non fare anche voi degli scatti del pancione? Certo, magari non da pubblicare sui giornali, o sui social, ma semplicemente da tenere nella vostra intimità. Anche perché, lo sapete anche voi, così non vi vedrete mai più, ed anche perché un giorno il vostro piccolo potrebbe voler vedere la sua prima casa.

Munitevi quindi di fantasia e dell’attrezzatura necessaria e dedicatevi al vostro personale reportage. Utilizzate pose tenere, anche sexy, spiritose o documentando la crescita del pancione. Tanto ormai non serve  più mandarle a sviluppare dal fotografo! Un’altra idea può anche essere quella di utilizzare una vecchia Polaroid, per dare un fantastico tocco vintage al vostro reportage.

Iniziate dai primi periodi, quando quando di profilo ed a schiena inarcata si nota appena un piccolo rigonfiamento e andate avanti fino al nono mese, mettete poi insieme tutte le foto in un album, un video-montaggio o semplicemente tenete lì, per ricordare, quando verrà il momento di farlo!

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti