Alimentazione

Fertilità e afrodisiaci

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Le opere di sessuologia elencano vari afrodisiaci. Alcuni di questi hanno semplicemente un effetto placebo, ma sembra che altri siano realmente efficaci a livello fisico. Alcuni cibi infatti possono essere preparati in modo da liberare forze vivacizzanti.

cibi-afrodisiaci

Sicuramente il cibo sano ed uno stile di vita naturale son di gran lunga gli afrodisiaci più efficaci. Ma anche l’aria fresca, l’acqua e il fuoco sono anch’essi elementi con il potere di stimolare la sessualità.

Anche gli esercizi respiratori e lo yoga possono notevolmente aiutare la stimolazione della naturale vitalità del corpo. Nelle varie letterature si è sviluppata l’opinione generale per cui tramite se piante ed erbe hanno una particolare forma, colore o odore hanno un potere terapeutico su malattie in qualche modo ad esse collegate per le loro caratteristiche. Un esempio è il mango indiano che nella forma ricorda i reni ed è, appunto, un farmaco efficace in alcuni casi di disturbi renali.

Si può fare un tè afrodisiaco mescolando spezie scelte e radice di ginseng secco. Molti afrodisiaci possono essere applicati direttamente agli organi sessuali. Sono efficaci grazie alle loro qualità raffreddanti o riscaldanti. Ad esempio l’olio di sandalo misto ad un poco di zenzero e di cinnamono pare sia uno dei preparati più efficaci.

Un’altra sostanza che sembra funzionare, confermato anche da studi recenti, è la senape e il suo olio che  sembra aumentare la motilità degli spermatozoi. La senape si può comprare in semi, in polvere e già pronta. Un antico rimedio prevedeva addirittura lo strofinamento della senape sul membro maschile come rimedio contro l’impotenza.

Insomma, alcuni afrodisiaci funzionano in base a principi scientifici, ma la maggior parte di essi agisce grazie all’impulso dell’immaginazione. 

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti