Bimbo

Fare i primi conti… con la paghetta

Foto del Profilo
di Maris Matteucci il
Commenti (0)

Favorevoli o contrari alla paghetta? C’è chi ne fa regolarmente uso con i propri figli, chi invece sostiene di non dover ricorrere a questo stratagemma per insegnare ai propri bambini il valore dei soldi.

Quello della paghetta è sempre stato argomento di accesa discussione, ma va da sé che, mai come oggi, sia di fondamentale importanza insegnare fin da piccoli a risparmiare. Dare la paghetta ai propri figli, dunque, è in linea generale una buona abitudine purché si rispettino delle regole basilari.

Intanto la prima domanda: quando è giusto cominciare a dare i primi soldi ai nostri figli?

C’è chi sostiene che all’età di 7-8 anni, con i bambini in grado di contare perché lo hanno imparato a scuola, sia già tempo di paghetta. Ovviamente così piccoli i bambini saranno in grado di riconoscere una banconota da 5 euro da una da 100 ma non saranno capaci di quantificare il valore reale. Poco male, lo apprenderanno strada facendo e i genitori, in questo senso, svolgeranno per ovvie ragioni un ruolo molto delicato.

Nella preadolescenza la disposizione di una paghetta diventa fondamentale e, altrettanto fondamentale, diventa la libertà dei nostri figli di poter disporre dei propri soldi nel modo che ritengono più opportuno, anche se noi sappiamo che stanno per commettere un errore. La paghetta deve essere usata in autonomia e i nostri figli devono avere la possibilità sbagliare: spendono tutta la loro paghetta il primo giorno e per i restanti sei sono a secco di soldi? Impareranno a dosarsi nella settimana successiva.

La paghetta deve essere ovviamente sempre adeguata al reddito familiare: in questo modo il bambino si renderà presto conto delle possibilità economiche della sua famiglia e si regolerà di conseguenza. E ancora, nel dare la paghetta bisogna essere inflessibili. Se diamo a nostro figlio 20 euro a settimana non dobbiamo cadere nell’errore di allungargli altri soldi fuori busta, qualora ce lo chiedesse, altrimenti lui non imparerà mai a fare bene i conti con quello che ha a disposizione. Pochi accorgimenti, insomma, per insegnare ai nostri bambini il valore dei soldi. Ci vorrà un po’ di pazienza all’inizio, ma il risultato sarà assicurato.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti