Essere Mamma

Esercizi veloci per rimettersi in forma

Foto del Profilo
di Serena Pace il
Commenti (0)

Che lo sport a livello amatoriale sia una medicina per il corpo e per la mente, in molti lo sanno, che lo sia anche durante la gravidanza, per tanti è una sorpresa.

sport-post-gravidanza

Purtroppo le vecchie dicerie popolari sono ancora ben radicate ed i consigli delle nonne “”, echeggiano nell’inconscio di molte donne incutendo timori infondati.

Per questi motivi ed altri, spesso le donne durante la gravidanza non fanno sport ed accumulano chili di “troppo” scontrandosi con la frustrazione di vedere il loro corpo cambiare.

Nulla vieta, tuttavia, di cercare di recuperare la nostra forma successivamente; se infatti non ci sono complicazioni, si può cominciare o ri-cominciare l’attività sportiva dopo quattro mesi dal parto.

Fare sport non solo aiuta a rimodellare i muscoli e  perdere i chili presi durante i nove mesi, ma serve anche a dare una sferzata di energia e di buonumore.

Qualora ci si avvicini all’attività fisica per perdere peso, è bene abbinarla a una dieta corretta: quest’ultima deve essere predisposta necessariamente da un esperto nel settore, soprattutto nel caso in cui si allatti, sarà infatti in grado di adeguarla alle precise esigenze di ciascuna donna.

Per perdere i chili presi durante la gravidanza, bisogna procedere a piccoli passi; essenziale, prima di affrontare qualsiasi tipo di sforzo, è chiedere il preventivo benestare del proprio medico, poi si deve scegliere l’attività preferita: inutile costringersi a praticare sport che si detestano o difficilmente accessibili, dopo un breve periodo, sicuramente verrebbero abbandonati.

Le regole d’oro che stanno alla base di un allenamento brucia grassi fatto apposta per noi donne dopo la gravidanza sono poche e semplici:

-fare esercizio fisico almeno tre volte alla settimana ad alta intensità;

-fare esercizio fisico per almeno quarantacinque minuti a sessione di allenamento;

-dividere l’allenamento in due fasi: una parte dedicata all’allenamento cardio (brucia grassi), l’altra alla tonificazione.

Quando parliamo di allenamento cardio-fitness ci riferiamo a tutte quelle attività che fanno salire (senza esagerare) le pulsazioni del nostro cuore (una camminata veloce, una corsa leggera, cyclette, aerobica fatta anche a casa …).

La tonificazione invece è quella branca sportiva che può essere fatta comodamente a casa su di un apposito tappetino anche con l’utilizzo di pesi, elastici …

Una neo mamma, un neonato da curare, una casa da portare avanti…e la palestra diventa davvero un optional!

Ma è proprio il prendersi cura del vostro bimbo e della casa, la miglior attività fisica; non vi costa nulla, se non la costanza da mantenere, come buona abitudine per il vostro fisico, per tonificare i muscoli, e ristabilizzare una buona circolazione sanguigna.

Innanzitutto, nei primi mesi, sono consigliate le passeggiate, anche se ogni pretesto è sempre buono per muoversi a piedi.

Al bimbo piacerà sentirsi cullato, e voi farete in questo modo ginnastica; non occorre fare subito passeggiate di due ore, ma procedere con calma, aumentando il tempo senza avere fretta.

Dapprima si comincerà con una passeggiata di circa un quarto d’ora, poi di mezz’ora, per arrivare a un’ora e magari superarla,  passeggiare vi permetterà non solo di rilassarvi, ma soprattutto di ridare elasticità ai muscoli.

Anche i lavori domestici sono ottimi amici del nostro corpo: involontariamente, perdiamo calorie non solo stirando, ma anche lavando i piatti, pulendo i vetri, lavando i pavimenti, spolverando, Sono azioni che una donna fa praticamente ogni  giorno e che permettono di mantenere il fisico in in allenamento e in ottimo stato.

Il movimento che si compie stirando stando quindi in piedi, permette non solo di tonificare l’interno cosce ma anche lo scioglimento dei muscoli delle gambe.

Lavando i vetri si tonificheranno le braccia ma anche a spolverare, per non parlare della pulizia dei pavimenti che aiuta a tonificare le cosce e le braccia.

Avete partorito e vi è rimasta ancora la “pancetta”?

Occorre rassodare l’addome con pochi e semplici esercizi.

Per prima cosa, bisogna contrarre i muscoli della pancia, semplicemente tenendo in dentro l’addome e stringendo le natiche, rilasciandole subito dopo; dopo che avrete raggiunto un buon allenamento, potete seguire qualche esercizio a casa, distese su un tappetino da fitness e in completa tenuta ginnica, o comunque vestite in modo comodo.

Per prima cosa, in posizione supina, avvicinate le gambe al dorso, tenendole per le braccia; dopo aver inspirato, cercate nella posizione in cui vi trovate, di sollevarvi senza appoggiare i piedi per terra. A questo punto, espirate tornando nella posizione iniziale e ripetete l’esercizio.

Un altro modo di allenare i muscoli è quello che si esegue partendo sempre dalla posizione supina;  bisogna alzare moderatamente la testa con l’aiuto della mani, sistemate all’altezza della nuca, e toccare il ginocchio destro con il gomito sinistro e viceversa, mantenendo la normale respirazione, senza modificarla.

Ripetere l’esercizio qualche volta, senza esagerare.

Sempre sul tappetino, sedetevi con la schiena ben dritta e le gambe vicine; dopo aver inspirato, procedete all’espirazione portando piano piano, la schiena in avanti e con le mani, cercate di toccare i piedi.

Quindi adesso, care mamme, noi i consigli ve li abbiamo dati…tocca a voi mettervi all’opera, in bocca al lupo!

 

 

 

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti