Dal quarto al sesto mese

E’ ora di pensare alla lista nascita

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

Quante neo mamme si sono ritrovate con una collezione di copertine, scalda biberon, o portafotografie d’argento?

gifts_112912_vr_tif_

E magari il set di biberon con la tettarella anticoliche che tanto desideravamo abbiamo dovuto comprarlo.

Per fortuna le cose sono cambiate, e oggi abbiamo a disposizione la possibilità di fare una lista di regali, esattamente come per la lista di nozze.

Le possibilità sono tante e gli strumenti che abbiamo a disposizioni sono molteplici.

Possiamo decidere di recarci in un negozio specializzato e decidere pezzo per pezzo quello che ci serve. Utile fare una sorta di Hit-Parade, potrebbe darsi che non tutto venga acquistato, e magari ci ritroviamo ad avere qualcosa che consideravamo superfluo e non quello che invece ritenevamo fondamentale.

Si può anche decidere di fare più liste regali in negozi differenti, scegliendo cose diverse in ciascuno dei negozi scelti, magari perché non troviamo nello stesso posto, esattamente tutto quello che desideriamo.

Internet poi, si può rivelare un utile e prezioso amico, sempre più spesso le liste dei regali vengono fatte in negozi virtuali. Certo, con  questo metodo si può rischiare di tagliare fuori una fetta di parenti e amici  che, a causa dell’età un po’ avanzata, non hanno grande dimestichezza con PC e connessione.

Anche se oggi sono sempre di più i nonni che usano agevolmente un computer. Il reale vantaggio di Internet è che avvicina tutte le città, si può fare un’unica lista e da qualunque parte del mondo ci possono regalare ciò che desideriamo. Onde evitare di inserire nella lista cose che non abbiamo visto personalmente e rimanere poi deluse dal colore, materiale, consistenza e via dicendo, possiamo farci delle belle passeggiate (unendo l’utile – il movimento, al dilettevole – vedere ciò che vogliamo)  in vari negozi della nostra città in modo da verificare personalmente i prodotti anche chiedendo consiglio al personale e tra l’altro, possiamo vedere cose a cui non avevamo pensato.

Con l’arrivo di internet molti negozi si sono organizzati offrendo alla propria clientela la possibilità di fare una lista sia in negozio che on-line.

Cosa quanto mai utile perché l’e-commerce ha molteplici vantaggi, ma anche qualche handicap, come quello di non poter toccare con mano la merce che si acquista.

Quando va fatta la lista nascita, qual è il momento migliore, quello che non ci fa fare tutto di fretta rischiando di ritrovarci sommerse di cose che non ci piacciono o non ci servono???

Non esiste un momento preciso, ma, evitare di ridurci a pochi giorni dal parto sarebbe una buona idea.

Così come farla troppo presto, rischia di fare una lista non molto ponderata; oltre al fatto che per scaramanzia sarebbe meglio non affrettare troppo le cose.

Un buon compromesso è innanzitutto aspettare di aver fatto la morfologica e se, l’esito conferma che il bambino sta bene, cominciare a pensare a cosa possa servire e muoversi di conseguenza.

Amiche e parenti vi vorranno dire la loro su cosa serve e cosa no, magari val la pena ascoltare quello che ci dicono e rifletterci su; in effetti l’esperienza è un buon metro di giudizio e spesso i suggerimenti di chi ci è passato prima di noi si può rivelare molto preziosa.

Non esistono regole per fare una lista regali per la nascita di un bambino; la futura mamma inevitabilmente inserirà quello che per lei sarà indispensabile e/o utile secondo i propri parametri di giudizio, necessità e gusti. Certo, quando si compila una lista bisognerebbe anche pensare all’aspetto economico. Inserire cose anche a prezzi modici, evita disagi in chi ci deve fare un regalo e magari non ha la possibilità di spendere molto ma vuole comunque farci un presente.

L’aspetto un po’ spinoso può rivelarsi il “come” e il “se” comunicare a chi ci sta intorno di aver deciso di fare una lista regali. Problema che non si pone con i parenti e gli amici più stretti, ma che può sorgere con quelle persone che manifestano l’intenzione di farci un presente e con cui non abbiamo abbastanza confidenza da potergli dire di andare nel tal posto o di visitare il tal sito e di scegliere da lì cosa regalarci.

Come comportarsi in questo caso? Farglielo presente nel caso vi venisse chiesto se avete qualche preferenza o se avete fatto una lista. In caso contrario, dovrete accontentarvi di quello che arriva.

Una piccola strategia potrebbe essere quella di copiare un usanza americana, la festa per il futuro bebè e la sua mamma.

Potrete fare dei biglietti d’invito e inserire il nome del negozio o il sito Internet a cui rivolgersi per il regalo.

Decidere cosa ci serve è un momento non solo divertente ma in grado di catapultarci con la fantasia al momento in cui saremo già mamma; il pensare a quel passeggino piuttosto che a quella copertina ha un che di intimistico ed elettrizzante. 

 

 

 

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti