Alimentazione

Durante l’allattamento cosa devo mangiare?

Foto del Profilo
di Valentina Molinero il
Commenti (0)

Finalmente il vostro bimbo è arrivato, dopo nove mesi lunghi e difficili, potete tenerlo tra le braccia e creare con lui un legame che durerà per tutta la vita. Ci saranno sicuramente momenti difficili, notti insonni, pianti e pannolini da cambiare, ma ci saranno anche momenti splendidi come l’allattamento, forse il momento più bello che fortifica il rapporto tra mamma e bambino. Ma durante il periodo dell’allattamento la mamma deve fare molta attenzione anche alla propria alimentazione, così da fornire il giusto alimento al proprio bimbo.

alimentazione-allattamento

La dieta dovrebbe essere sempre così divisa: colazione a base di latte, spuntino con molta frutta durante la mattinata, pranzo a base di carboidrati (pasta o minestre), cena a base di pesce o carne con contorno di verdura e alla fine di ogni pasto un po’ di frutta. Molti medici in passato sostenevano che l’alimentazione dovesse essere molto controllata durante lo svezzamento e che le mamme dovessero evitare molti cibi, in modo da prevenire nei propri bimbi allergie e disturbi, ma in realtà queste sono solo leggende.

La cosa davvero importante è seguire una dieta varia e ricca di tutte le sostanze, cercando di scegliere fra tutti i gruppi alimentari: cereali e derivati; frutta e ortaggi; latte e derivati; carni, pesce, uova e legumi; grassi da condimento. Tutti questi prodotti donano al latte materno ciò di cui ha bisogno: il giusto apporto nutrizionale, le vitamine, il ferro; ad esempio il pesce non solo apporta proteine ma accresce anche la quantità di acidi grassi che servono alla crescita del sistema nervoso e della retina del bambino;  il gruppo del latte e dei suoi derivati è importantissimo invece perché fornisce il calcio necessario per la salute dei denti e delle ossa. Ma l’alimentazione può davvero essere varia, le uniche accortezze devono essere quelle di consumare la carne sempre ben cotta, la frutta e verdura ben lavata, non saltare mai i pasti, assumere molti liquidi, non bere alcol e caffè. Anche i cibi particolari come cavoli, cavolfiori, broccoli, asparagi, patate, cipolle, pecorino, strutto, lardo, panna, maionese, noce moscata, curry possono essere consumati senza problemi, anche se potrebbero conferire un gusto strano al latte, infatti  se questi cibi sono sempre stati consumati anche durante la gravidanza, non c’è alcun motivo di evitarli, il bambino durante i nove mesi ha mangiato attraverso il liquido amniotico, quindi nulla di ciò che avete mangiato può dargli fastidio durante l’allattamento.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti