Salute

Difese immunitarie, come aumentarle e proteggerle

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

I primi anni di vita, da un punto di vista di salute, si sa, sono i più difficili, soprattutto se il nostro piccolo frequenta l’asilo.

Non c’è da stupirsi se avrà frequentemente la febbre, la tosse, l’otite, il raffreddore, la gastroenterite.

Le sue difese immunitarie sono molto basse; già sappiamo che alla nascita il nostro piccolo è un pò sprovvisto di questi fidi alleati, gli ci vuole un pò di tempo per avere dei valorosi soldatini che lo difendano da virus e batteri.

La mamma quindi deve armarsi di santa pazienza e mantenere i nervi saldi, in attesa che il nostro bimbo si fortifichi.

Questo non ci impedisce di aiutarlo un pò con qualche rimedio naturale che lo protegga e lo aiuti ad ammalarsi un po’ meno e ad imbottirlo il meno possibile di medicine.

La prima cosa a cui bisogna prestare attenzione riguarda lo stile di vita del bambino che deve essere innanzitutto sano, senza eccessivi carichi di stress, sia fisici che emotivi, e che segua una corretta alimentazione.

Il cibo è molto importante nella prevenzione, grazie all’apporto del tutto naturale di vitamine, Sali minerali, antiossidanti, etc., rafforza le difese immunitarie, nonché l’intero organismo.

La natura poi ci viene in aiuto offrendoci molti rimedi naturali che possiamo dare ai nostri bambini senza timore di contraindicazioni.

Gli immunostimolanti implementano l’azione del sistema immunitario. Il sistema immunitario dell’organismo ricevendo rimedi a base di zinco, vitamina D e propoli, produce gli anticorpi necessari al corpo per combattere alcuni ceppi di batteri e reagisce meglio contro le forme virali più diffuse.

Gli immunostimolanti sono venduti in bustine o flaconcini e, generalmente, vanno dati ai bambini nei mesi autunnali a cicli ripetuti.

Se il vostro bambino è soggetto ad infezioni frequenti all’orecchio, i pediatri consigliano l’integrazione della Vitamina D.  Studi medici hanno infatti osservato che un deficit della vitamina D è associato a ripetute otiti medie acute.

Se invece il problema ricorrente del vostro bimbo riguarda l’apparato gastrointestinale, i probiotici,  microrganismi vivi (Lattobacilli, Bifidobatteri, Streptococchi), sono dei potenti alleati che svolgono importanti funzioni benefiche sull’organismo. Se assunti regolarmente, prevengono tutta una serie di malattie dell’apparato gastrointestinale, in particolare la diarrea conseguente all’assunzione di antibiotici.

Il Bifidobacterium infantis per esempio protegge l’intestino prevenendo le influenze intestinali accompagnate da diarrea e coliche lievi. Adatto anche per i bambini piccoli, ne basta un flaconcino al giorno.

Se invece il piccino è afflitto da raffreddore e tosse si può pensare a rimedi quali:

– Ribes nero: Rafforza il sistema immunitario.  Per un bambino di 2/3 anni si somministrano  20 gocce al giorno in poca acqua.

– Fiori di sambuco: contrastano la formazione di catarro. Va dato prima della nanna e va preparato in infusione (un cucchiaino per una tazza di acqua calda, in infusione per 10 minuti).

– Rosa canina: calma i bruciori di gola e la tosse. Particolarmente adatta per i bambini più piccoli. Si può scegliere un estratto analcolico a base di fruttosio. 20 gocce al giorno che si possono diluire anche in un succo di frutta.

Quotidianamente poi, possiamo aiutarci a tenere lontani riniti, otiti e rinosinusiti, facendo al nostro bambino i lavaggi nasali con soluzione fisiologica. Il lavaggio nasale svolge, infatti, un’azione antinfiammatoria e mucolitica.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti