Alimentazione

DIETA E ALIMENTAZIONE NEL POST-PARTO E DURANTE L’ALLATTAMENTO

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel post-parto: può aiutarci ad allattare meglio, a ritrovare facilmente la forma fisica e a combattere il “baby blues”. Ecco alcuni consigli nutrizionali per affrontare al meglio i primi periodi da neomamma.

Non è facile trovare del tempo per cucinare dei pasti salutari e curare la propria alimentazione con un neonato in casa. Tutte le nostre attenzioni sono focalizzate sul piccolino e sulle sue necessità, ma non dobbiamo dimenticarci che anche la salute ed il benessere della mamma sono importanti.

Specialmente per le mamme che allattano, un regime alimentare adeguato è indispensabile per stimolare la produzione di latte, ritrovare vigore e benessere fisico.  Vediamo come fare e come riorganizzare la dieta nel post-parto.

ORGANIZZAZIONE DEL PASTO – Cerchiamo di ritagliarci un momento di tranquillità per consumare il pasto. Prima di sederci a tavola cambiamo il pannolino al nuovo arrivato, laviamolo, allattiamolo e cerchiamo di addormentarlo.

VIETATO SALTARE I PASTI – I nuovi ritmi, un bebè da accudire e la stanchezza che inizia a farsi sentire non sono buoni motivi per trascurare la propria alimentazione. Saltare i pasti, poi, non ci aiuterà a ritrovare più velocemente la forma fisica ma anzi, rischia di compromettere il nostro stato di salute. La colazione, spesso trascurata da molte di noi, non deve mai mancare. Dovrà essere abbondante e sostanziosa, ricca di frutta e cereali integrali.

BERE IN ABBONDANZA – Soprattutto le mamme che allattano necessitano di maggior apporto di liquidi. Durante questo periodo potrà capitare di sentirci più assetate del solito: cerchiamo di avere sempre a portata di mano una bottiglietta di acqua. È importante bere acqua, succhi di frutta, tisane e assumere cibi ad alto contenuto di liquidi come minestre, passati di verdura e ortaggi freschi.

ENERGIE E CALORIE – L’allattamento al seno richiede un notevole dispendio calorico. Assicuriamoci di assumere 5-600 calorie in più al giorno necessarie alla produzione di latte e per garantirci l’apporto di alcuni principi nutritivi fondamentali.

LATTE E LATTICINI – Per fornire al neonato il giusto quantitativo di calcio, la madre che allatta può bere fino a un litro di latte al giorno. Assumere latte e latticini, inoltre, garantisce alla mamma il mantenimento dei livelli di calcio e la conserva delle riserve della mamma. Il quantitativo di proteine nobili contenute in una tazza di latte (250 ml circa) le troviamo anche in 45 g di formaggio o in 240 g di yogurt.

CEREALI INTEGRALI – I cereali integrali non dovrebbero mai mancare dalla dieta della neomamma. Sono una preziosa fonte di energia, vitamine e sali minerali. Favoriscono il senso di sazietà e favoriscono il transito intestinale. Inoltre, un’alimentazione ricca di cereali produce un aumento complessivo della produzione di latte.

PROTEINE – Carne, pesce, uova e formaggi forniscono le proteine nobili di cui necessitano mamma che allatta e il suo bambino. Non sottovalutiamone l’importanza. In particolare il pesce, ricco di DHA, riduce il rischio di depressione post-partum.

CIBI DA EVITARE – Evitiamo i cosiddetti “cibi spazzatura”, alimenti molto calorici e con scarse proprietà nutrizionali. Dunque cerchiamo di stare alla larga da i cibi fritti, salse e condimenti grassi e alimenti troppo zuccherati.

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti