Gravidanza

Determatite in gravidanza

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

La dermatite è una malattia della pelle che provoca irritazione e infiammazione in diverse parti del corpo. I sintomi sono arrossamenti, pruriti, gonfiori, vescicole e lesioni.

I cambiamenti ormonali e del metabolismo, sono tipici della gravidanza e possono provocare alterazioni al  livello della pelle, delle unghie e dei capelli, modificando la pigmentazione, la vascolarizzazione e l’innervazione degli stessi. Inoltre l’aumento della produzione di ormoni, come estrogeni e progesterone, può determinare la comparsa di macchie scure sulla pelle, specie sulla zona delle areole mammarie, dei capezzoli, dei genitali e delle ascelle.

Anche la linea alba, la zona compresa tra ombelico e pube, tende a divenire più scura e per tale motivo è de- finita “linea-nigra”. Normalmente appare intorno alla quattordicesima settimana, anche se a volte può manifestarsi molto più tardi. Ricordate comunque che questa linea c’è sempre e viene chinata linea alba (linea bianca) anche se è quasi invisibile a prescindere dalla carnagione.

Per lo stesso motivo possono diventare più scure anche le cicatrici, i nei e le lentiggini. Le macchie sul viso, sulle guance e sulla fronte sono poi piuttosto frequenti e l’esposizione ai raggi solari ne può aumentare il colore scuro.

Dal quarto mese, per effetto di cambi ormonali e variazioni di peso, sul corpo della futura mamma possono comparire anche le “strie gravidiche”, anche dette “smagliature”. Come abbiamo già detto in altri articoli, esse sono striature di colore rosa-rosso o violaceo che si manifestano in particolar modo sulla pancia, sul seno e nell’interno coscia.

Possono poi comparire peluria al viso, aumento della sudorazione, fragilità di unghie, caduta di capelli e vene varicose. Dopo il parto le macchie scure sulla pelle schiariscono spontaneamente e scompaiono progressi- vamente nel corso dei mesi successivi; i capelli possono diradarsi per poi ricrescere spontaneamente dopo alcuni mesi; la peluria al viso scompare progressivamente.

Non temete quindi, rientra tutto nella normalità della gravidanza e per questo per tali condizioni, in genere, non è necessario ricorrere a farmaci. L’eventuale trattamento farmacologico dipende dallo stadio della malattia e dalla gravità della sintomatologia e mira soprattutto a controllare il prurito. Consultate quindi il vostro medico se mal sopportate il tutto.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti