La coppia post parto

Depressione post-parto: quando colpisce il papà!

Foto del Profilo
di Giusy Ragni il
Commenti (0)

Si parla moltissimo della depressione che colpisce molte donne dopo la nascita di un figlio, il problema è diffuso e si suddivide in diverse tipologie, dalla più grave a quella più leggera; i metodi per affrontare questo disturbo sono parecchi, quindi la patologia si può classificare come transitoria e risolvibile nella quasi totalità dei casi.

by-the-sea

Spesso però chi è colpito da questo disturbo in una famiglia non è la neo mamma, ma il neo papà; quando si parla di maternità tutta l’attenzione viene incentrata sulla donna e ci si dimentica che la gravidanza, il parto e la nascita di un figlio coinvolge anche gli uomini.

Le cause sono molteplici: lo stress per i mesi in cui la compagna gravida ha richiesto molte più attenzioni e impegno, la paura di perdere in parte l’amore della medesima, la mancanza di intimità, le abitudini di coppia stravolte o azzerate; l’arrivo di un figlio è sicuramente un evento gioioso, ma allo stesso tempo obbliga a mutamenti repentini che possono influire sull’equilibrio psicofisico del papà.

Cosa bisogna fare in questo caso? Tutto è nelle mani della compagna, che deve mettere in gioco fantasia e qualche attenzione in più per raddrizzare le sorti del rapporto di coppia: sono sufficienti poche attenzioni, qualche accortezza in più. 

La depressione maschile post parto non è meno importante o problematica di quella femminile, e anche i neo padri soffrono di stress e fragilità quando arriva un bambino, la felicità è immensa ma anche il senso di abbandono da parte della compagna che pare completamente immersa in un nuovo mondo di cui lui non fa parte; coinvolgere il compagno non solo in tutto quello che riguarda il bambino lo aiuta molto a superare questo momento assai delicato.

Assolutamente indispensabile sarà ritagliare degli spazi per la coppia per avere intimità e svago e momenti d’amore a due, anche se ora in famiglia si è in tre.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti