Bimbo

Curiamo le “macchioline bianche”

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

E’ abbastanza frequente notare delle macchioline bianche all’interno della bocca del nostro bambino. Se si escludono i coaguli di latte, il 90% delle volte si tratta dei sintomi del cosiddetto “mughetto”: un’infezione da Candida Albicans (esattamente lo stesso fungo che causa le ben note infezioni genitali femminili…). Questo microrganismo, pressoché innocuo, è solitamente presente negli intestini, nelle mucose e nella pelle degli esseri umani senza causare particolari fastidi, ma tende a diventare piuttosto aggressivo nei bimbi di età inferiore ai 6 mesi – per via del loro sistema immunitario non ancora ben sviluppato -, e nei soggetti debilitati da malattie in corso o convalescenze.

I piccoli colpiti dalla Candida possono avvertire bruciore e difficoltà di deglutizione durante la poppata in corrispondenza delle macchie, che, quando sono molto estese, possono interessare oltre che le labbra e l’interno delle guance, anche il palato, la lingua e perfino la gola, avvolgendo l’area con una sorta di patina. Anche nel neonato, poi, le lesioni da Candida possono verificarsi nella zona genitale, soprattutto in caso di dermatite “da pannolino” prolungata.

Non c’è da temere, però, perché – se si interviene subito – la cura è molto semplice: basta, infatti, un semplice rimedio casalingo senza effetti collaterali, una soluzione di acqua e bicarbonato. Dopo aver portato ad ebollizione 1 litro d’acqua, diluirvi dentro un cucchiaino di bicarbonato di sodio; impregnare della soluzione una garza sterile e passarla sulla parte colpita 3/4 volte al giorno. Se, invece, l’infezione è estesa e si nota che le macchioline non regrediscono nel giro di 48 ore, sarà necessario l’intervento del pediatra, il quale prescriverà un farmaco antimicotico.

Perché il disturbo non si ripresenti, è poi consigliabile osservare alcune semplici regole igieniche di prevenzione:

1) In caso di allattamento al seno, detergere accuratamente con acqua distillata i capezzoli e l’areola prima e al termine di ciascuna poppata.

2) In caso di allattamento con biberon, sterilizzare quest’oggetto così come le tettarelle e qualunque cosa il neonato porti alla bocca.

3) Sempre – lavare bene le mani ogni volta che si dà da mangiare al bambino o gli si cambia il pannolino.

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti