Essere Mamma

Cura la pelle con la frutta

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Ora che siete mamme non è strano che la stanchezza e lo stress si ripercuotano anche sulla salute della vostra pelle: in questo caso, la frutta può rivelarsi un preziosissimo alleato.

avocado-mask

Maschere per il viso

Potete prepararvi una maschera per il viso con la polpa di mezzo avocado, un cucchiaino di miele, un cucchiaino di succo di limone e un cucchiaio di yogurt naturale. Dopo aver mescolato, applicatela al viso con una garza e tenetela per circa 20 minuti. La maschera di avocado è nutriente e cura la pelle secca e disidratata.
Una maschera al limone sarà invece adatta alle pelli grasse, mentre quella al kiwi, ricchissimo di vitamina C, aiuta a rigenerare la pelle ed è ottima come antirughe.

Frutta da bere

Se alle maschere di frutta volete associare anche un vero e proprio pieno di vitamine, allora vi consigliamo di preparare un integratore gustoso e sano. Vi basteranno una carota, mezzo limone, mezza mela renetta e due kiwi: centrifugate, allungate con un po’ di acqua minerale e bevetelo subito. Potrete così dissetarvi e dissetare la vostra pelle: la carota aiuterà la pelle a prepararsi all’abbronzatura, il limone è ottimo per contrastare l’eccesso di sebo, la mela è l’antiossidante perfetto e i kiwi sono ricchi di vitamina C dall’effetto antietà.

Direttamente sulla pelle

Potete anche applicare direttamente la frutta sul vostro viso, così com’è, tagliata a rondelle: l’effetto è quello di levigare la pelle e rigenerare i tessuti con cellule nuove eliminando quelle morte.
Alla fine di quest’operazione (e anche dopo una maschera) sciacquate il viso e tamponate la pelle con dell’acqua di rose.

Lo scrub per il corpo

Ma non c’è solo la pelle del viso: anche quella del resto del corpo può apparire spenta e bisognosa di cure. Con uno scrub preparato con succo di papaya, olio di avocado e polvere di cocco la vostra pelle risulterà morbida e rigenerata.

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti