Salute

Crosta lattea

Foto del Profilo
di Maris Matteucci il
Commenti (0)

La crosta lattea, o dermatite seborroica, è un disturbo che può colpire i neonati a partire dalle due settimane di vita. La desquamazione della pelle e la presenza di piccole crosticine untuose e giallognole sono i sintomi evidenti di questa patologia che, nella maggior parte dei casi, colpisce cuoio capelluto, sopracciglia e zone intorno all’orecchio (solo più raramente le altre parti del corpo).

crosta-lattea

La crosta lattea è una patologia molto diffusa tra i neonati per cui non c’è assolutamente da preoccuparsi. Sparisce solitamente intorno al terzo mese di vita in modo del tutto naturale ma comunque già prima si possono utilizzare alcuni accorgimenti in grado di far diminuire le crosticine e la desquamazione cutanea. Va detto anche che solitamente la crosta lattea non arreca alcun tipo di sintomo nei neonati che non soffriranno dunque di prurito (sintomo, questo, solo dei casi più gravi).

Quali sono le cause della crosta lattea? Sappiamo che questo disturbo è da ritenersi strettamente collegato alla produzione elevata di sebo da parte delle ghiandoline presenti nel cuoio capelluto ma non si conoscono ancora oggi le cause certe di questa patologia. Alcune teorie individuano negli androgeni materni e nelle intolleranze il motivo scatenante, ma ci sono diverse scuole di pensiero in proposito. Più che interrogarci sulle cause, dunque, è cosa più intelligente documentarci su come poter alleviare questo piccolo disturbo nel neonato. Per esempio, ammorbidire le crosticine con degli oli vegetali appositi, è già un primo passo nel combattere la crosta lattea. Ci sono poi degli shampoo appositi, dunque molto delicati, che non infiammano ulteriormente la zona. E’ sempre bene usare spazzole morbide, facendo attenzione a non togliere le crosticine. Evitare invece qualsiasi tipo di crema a base di grassi animali. Solo nei casi più particolari, dove vediamo che il bambino soffre di prurito, è consigliabile rivolgersi al pediatra che ci consiglierà appositi preparati da applicare sulla zona interessata.

 

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti