Bimbo

Congiuntivite nei bambini, malattia di stagione

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

Disturbo fastidioso per grandi e piccini, le congiuntiviti in 6 casi su 10 colpiscono i bambini. E soprattutto in questa stagione.

 

Proprio quando i piccoli possono finalmente trascorrere ore spensierate all’aria aperta, il caldo, il sole, la sabbia, il cloro delle piscine, i colpi di vento o l’aria condizionata, “si mettono di traverso” minando la loro buona salute! Tutte queste condizioni tipiche dell’estate (soprattutto se si trascorrono le vacanze al mare) possono, infatti, contribuire ad assottigliare il film lacrimale che protegge e lubrifica l’occhio quando si muovono le palpebre. Provocando arrossamento, irritazione e soprattutto lacrimazione abbondante: i classici sintomi di una congiuntivite allergica.

 

Ecco qualche accorgimento utile per prevenire lo sgradevole fenomeno:

  • far indossare ai piccoli gli occhiali da sole quando si trovano esposti ai raggi ultravioletti, al vento o alla sabbia;
  • in piscina, farli immergere con gli appositi occhialini;
  • nei locali climatizzati, mantenere sempre un certo tasso di umidità nell’ambiente.

Se, invece, il bambino è già stato colpito dalla congiuntivite, collirio antistaminico e soluzione fisiologica aiutano ad alleviare i sintomi, così come l’uso degli occhiali da sole in caso di luce intensa o vento.

Ma, sebbene meno frequenti, le congiuntiviti nei bambini possono anche avere un’origine infettiva – virale o batterica. In questo caso, i consigli di prevenzione di cui abbiamo parlato servono a poco, poiché si tratta di disturbi contagiosi. Ma vale comunque la buona norma di premunirsi di occhiali da sole, colliri e lacrime artificiali per l’evenienza. Solo nei casi più gravi (rari) e sotto stretta prescrizione medica, la congiuntivite potrà essere curata con farmaci cortisonici.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti