Bimbo

Compiti a casa, sì o no?

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

Per diversi bambini e genitori rappresentano un vero e proprio incubo: sono i compiti a casa. In molti si domandano se dopo tante ore trascorse sui banchi di scuola, sia davvero così indispensabile studiare anche a casa. Inoltre le vacanze, come dice la parola stessa, non dovrebbero essere destinate al riposo e allo svago? Cerchiamo di fare chiarezza analizzando vantaggi e svantaggi dei compiti a casa.

Compiti a casa: la polemica sempre più accesa

Negli ultimi tempi, sul tema dei compiti a casa, è sorta una vera e propria diatriba: da una parte le famiglie stanche di trascorrere interi weekend sui quaderni dei piccoli studenti, dall’altra gli insegnanti che continuano a ribadire l’importanza dello studio oltre l’orario scolastico.

Troppi compiti, troppo lavoro da svolgere a casa per i piccoli alunni! Sono queste le lamentele sollevate dai numerosi genitori stufi di dover rinunciare al tempo libero da trascorrere in famiglia tutti insieme. Se i bambini lavorano già in classe, che senso ha assegnare ulteriori compiti da svolgere in orario extrascolastico?

Vantaggi

Perché i docenti assegnano compiti ed esercizi da svolgere in orario extrascolastico? In primo luogo perché attraverso lo studio a casa i bambini fissano ed assimilano i concetti imparati a scuola. Inoltre, attraverso i compiti, si sviluppano metodiche e strategie di studio, favorendo l’autonomia e la responsabilizzazione dei piccoli studenti.

Svantaggi

Oggigiorno i genitori (per lo più lavoratori) hanno poco tempo da trascorrere assieme ai loro figli. In molti ritengono che i compiti a casa sottraggono buona parte di quel poco e prezioso tempo da trascorrere serenamente in famiglia.

I compiti a casa interferiscono con il diritto al riposo ed allo svago, riconosciuto a tutti i lavoratori, rischiando di generare nei bambini un senso di repulsione e rifiuto verso la scuola. Lo studio domestico, poi, presenta anche altri svantaggi: sovraccarica il bambino di lavoro, costringe il genitore a sostituirsi ai docenti (senza averne le competenze), crea tensioni e conflitti familiari.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti