Dal sesto al nono mese

Come stimolare il feto

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Sempre più esperti sono d’accordo sul fatto che stimolare il feto durante la gravidanza può avere effetti molto positivi sia per il benessere del nascituro che per il suo sviluppo in futuro.

In particolare da anni ci si concentra sulla cosiddetta “musicoterapia”, ossia la stimolazione del feto attraverso l’ascolto di particolari frequenze sonore.

È noto che nonostante l’utero crei un ambiente ovattato attorno al bambino, i suoni al suo interno non mancano, a partire dal battito cardiaco della madre, il rumore del flusso sanguigno e quello prodotto dalle funzioni gastro-intestinali. A partire dalla diciannovesima settimana il bambino inizia a percepire anche alcuni suoni provenienti dall’esterno: principalmente si tratta di suoni gravi (tra cui la voce della madre e delle altre persone), e man mano che passano le settimane svilupperà sensibilità anche nei confronti di suoni più acuti.

Secondo gli studiosi, gli effetti benefici della musica non riguardano soltanto lo stato immediato del bambino (una musica in grado di rilassare la madre, di riflesso rilasserà anche il piccolo nel pancione), ma pare influisca positivamente anche sullo sviluppo cerebrale del nascituro. La musica diventa quindi un canale preferenziale di comunicazione fra la madre e il bambino, e pare abbia effetti anche sullo sviluppo del sistema nervoso, del cervello, migliora le capacità di socializzazione e la creatività, le capacità linguistiche e psicomotorie, oltre ad aiutare nella presa di coscienza del proprio corpo. Oltre all’ascolto di alcuni brani musicali, consigliati per le loro particolari frequenze sonore, sembra essere importante anche parlare e cantare al bambino, come canale di comunicazione diretta fra madre e figlio.

Anche se ci sono strumenti particolari  appositamente creati per far ascoltare i suoni musicali al feto, in realtà è sufficiente uno stereo di buona qualità che permetta una diffusione uniforme all’interno della stanza.

Ecco allora alcune delle melodie che sembrano avere le caratteristiche giuste per stimolare in modo positivo il bambino nel pancione: Mozart,  Die  Zauberflöte (“O Isis und Osiris”) , Verdi,  Don Carlo (“Ella giammai m’amò”) , Elgar, Cello Concerto Op. 85 (“Adagio”), Schubert,  Streichquintett D956 (“Adagio”) , Mozart,  Concerto per flauto e arpa K299 (“Andantino”), Beethoven,  Sonata N. 27 “Chiaro di luna” (Mov. 2).

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti