Salute

Come proteggere il bebè dal sole

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

L’estate si avvicina e per le neomamme sorge un nuovo dubbio: posso andare in vacanza al mare o in montagna con il mio bambino senza correre rischi?

Naturalmente la risposta è sì, ma è necessario prendere qualche precauzione. La pelle del vostro neonato è davvero molto delicata, quindi l’esposizione al sole diretta non fa di certo bene. Da evitare in toto è il rischio di scottature, perché soprattutto per i bambini molto piccoli oltre che dolorosa è anche pericolosa e potrebbe provocare disidratazione, febbre e scompensi cardiaci.

Gli orari in cui i raggi del sole sono più forti è quello che va dalle 10 alle 16: durante il primo anno di vita del bambino, allora, sarà bene evitare l’esposizione diretta nell’arco di questo periodo di tempo. Via libera invece al mattino presto e al tardo pomeriggio, quando il sole è meno intenso. Oltre a evitare gli orari off limits, sarà anche bene dotarsi di una carrozzina con capottina, in modo che il bambino possa stare all’ombra anche mentre ci si sposta, cappellini e magliette e pantaloncini di cotone. Andranno invece evitate le creme solari al di sotto dei sei mesi, perché gli agenti chimici in esse contenuti potrebbero essere dannosi per la pelle molto delicata del neonato. Ma d’altra parte sotto i sei mesi è meglio evitare del tutto l’esposizione diretta al sole.

Se andate al mare, quindi, potete posizionare la carrozzina sotto l’ombrellone e badare che il bambino stia all’ombra, in particolare nelle ore centrali della giornata. Ricordate anche che le nuvole non bloccano del tutto i raggi UVA, quindi nelle ore comunque più calde è bene fare attenzione anche se il sole si nasconde.

Non sottovalutate quindi le reazioni che può avere la pelle: se notate qualcosa di strano (macchie o lividi) rivolgetevi al pediatra. Prevenire scottature precoci è molto importante, perché in questo periodo la pelle del bambino non ha ancora sviluppato i meccanismi di difesa propri degli anni successivi, e danni alla pelle potrebbero avere ripercussioni sulla salute dell’epidermide anche in età adulta. Insomma, prevenire è meglio che curare!

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti