Salute

Come curare la cistite

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

La cistite è un’infiammazione della vescica dovuta ad agenti esterni, che provoca bruciori, la sensazione di dover sempre urinare, difficoltà di minzione e un fastidio persistente al basso ventre; ma quali sono le cause della cistite?

La cistite per le donne è un disturbo tanto comune quanto fastidioso, che non va sottovalutato; per molte, infatti, dopo mesi di cure senza risultato, la cistite è diventata un problema con cui convivere costantemente, una costante fonte di stress che ne inficia le giornate impedendo loro di svolgere molte attività quotidiane. Quello che in poche sanno è che stress e nervosismo incidono sul disturbo, favorendo l’acuirsi, il perdurare e l’eventuale periodica ricomparsa della cistite

Le cause della cistite sono molte e spesso concomitanti, come una scorretta igiene intima, un’alimentazione squilibrata, il trattenere la pipì, soprattutto quando ci si trova fuori casa. Tutte queste cattive abitudini causano la comparsa della cistite e il suo acuirsi; quindi il primo metodo efficace per curare la cistite è senza alcun dubbio mantenere una vita sana, eliminare i comportamenti sbagliati e non sottovalutare il problema! Per quanto, infatti, la cistite in fase acuta sia fastidiosa, si tende a pensare che sia un disturbo lieve, comune a tutte le donne e che non si possa far altro che aspettare che passi; in realtà frequentemente proprio la mancanza di una cura corretta porta a soffrire di cistite cronica, ovvero  un’infiammazione delle vie urinarie costante che comporta fortissimi dolori e bruciori, pesantezza addominale perenne e, addirittura, sangue nelle urine. Quando si ha per la prima volta la cistite, dunque, bisogna provvedere a un intervento tempestivo, ma come curare la cistite? 

Bisogna, per altro, sapere che la comparsa della cistite durante i mesi di gravidanza non è strana, anzi è piuttosto frequente; oltre che per le cause sopra elencate, in dolce attesa principalmente si soffre di cistite per l’aumento del progesterone, poiché l’ormone che tende a rendere meno toniche le pareti della vescica. La diminuita tonicità provoca più facilmente ristagno di urina, in cui i batteri proliferano velocemente. L’uso di farmaci in gravidanza, però, è fortemente sconsigliato; quindi, durante la gravidanza, come guarire dalla cistite?

La prima cosa da fare, come sempre, è rivolgersi al medico o al ginecologo che potrà, in base ai sintomi e dopo una visita, suggerire la giusta cura contro la cistite. Può essere necessaria l’urinocoltura – analisi dei batteri presenti nell’urina – per individuare con precisione quale sia il patogeno responsabile della cistite; la maggior parte delle volte si tratta dell’assai comune  Escherichia coli. Una volta ottenuti i risultati delle analisi il dottore prescriverà la cura adatta a contrastare il battere responsabile dell’infiammazione urinaria. La cura di solito è, ovviamente, di tipo antibiotico, quindi durante la gravidanza sarà il medico prescrivere un farmaco che non danneggi in alcun modo il bambino.

Ovviamente in contemporanea bisogna correggere tutte le cattive abitudini descritte sopra; in particolare si dovrà bere molta acqua in modo che si produca molta urina e che sia diluita, così da contrastare il proliferare dei batteri e effettuare un lavaggio naturale della vescica che contribuire all’eliminazione dei patogeni. Per le medesime ragioni, evitate di trattenere la pipì,

Attenzione all’igiene intima: sembra scontato, ma la pulizia va fatta sempre dalla vagina verso l’ano e non viceversa, per evitare di portare verso la vagina dei batteri che possono causare la cistite.

Ugualmente, per contrastare la cistite, è d’aiuto una dieta ricca di frutta e verdura, cruda o cotta, perché questi cibi, oltre a contenere grandi quantità di acqua, favoriscono anche il corretto transito intestinale; la stipsi, infatti, è un altro fattore che può favorire l’insorgere di cistiti. Bisogna, invece, in caso di cistite evitare cibi fritti e pesanti; rimedi naturali alle infiammazioni della vescica yoghurt, pompelmo, mirtillo.

La cistite non è pericolosa né al di fuori della gravidanza né in gravidanza, ma è bene che non venga trascurata, onde evitare il formarsi di una infezione più grave che può raggiungere le vie alte-urinarie, causando problemi più seri.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti