Salute

Come curare i molluschi contagiosi?

Foto del Profilo
di Maris Matteucci il
Commenti (0)

I molluschi contagiosi (o molluscum contagiosum) sono una infezione della pelle causata dal virus a Dna appartenente alla famiglia dei Pox Virus. Questo virus può colpire sia gli adulti che i bambini e si manifesta con una frequenza maggiore proprio in questi ultimi. Chiariamo subito una cosa: i molluschi contagiosi non sono pericolosi per la salute del piccolo e molto spesso, con una cura appropriata, regrediscono nel giro di qualche mese.

La “malattia” è molto comune, soprattutto tra i bambini che variano dai 3 ai 7 anni. Si trasmette con il contatto: per esempio se il bambino tocca un compagno che soffre di molluschi contagiosi, oppure (ma più raramente) se usa il suo stesso asciugamano. Si dice che il mollusco contagioso “colpisca” con maggiore frequenza in estate perché prolifera in ambienti umidi e con l’acqua (dunque al mare e in piscina). Se per i grandi il trattamento con il cucchiaino tagliente risulta essere il più indicato, per i piccoli non è così. O meglio, prima di sottoporre i bambini a un trattamento comunque un po’ doloroso, si cerca di provare a curarli. Non esiste però una cura specifica per fare regredire il mollusco contagioso e i tempi di guarigione variano da un bambino all’altro.

Ci sono alcune cure a base di acido che sono state utilizzate con discreto successo per distruggere questi molluschi contagiosi che, all’aspetto, si presentano come delle papule del colore della pelle che, se si vanno a toccare, sono morbide, quasi gommose. Solitamente cominciano a sbucare e rapidamente aumentano di numero, rendendo ovviamente più complicata la guarigione. Finché il virus rimane attivo nel bambino, è anche possibile una eventuale recidiva. Ma una volta combattuto, il virus non tornerà più perché il bambino sarà protetto da eventuali infezioni future.

Le zone più colpite dai molluschi contagiosi, nei bambini, sono quelle relative a volto, gambe e braccia. Il fatto di diagnosticarli per tempo, senza lasciare che il piccolo si riempia di queste “verruchine”, sarebbe fondamentale per intervire tempestivamente e rendere più facile la cura.

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti