Dal sesto al nono mese

Combattere la perdita dei capelli dopo il parto

Foto del Profilo
di Valentina Molinero il
Commenti (0)

Molte donne si stupiscono di come i loro capelli in gravidanza siano forti e luminosi; questo cambiamento tanto gradito trova la sua spiegazione nei cambiamenti ormonali che si verificano durante la dolce attesa.

In gravidanza viene stimolata dall’incremento ormonale la fase di crescita del capello, che, perciò, dura di più ritardando la morte e la caduta dello stesso. Subito dopo il parto, però, i livelli ormonali nel sangue ritornano ai valori normali e spesso le mamme si ritrovano a dover fronteggiare l’improvvisa caduta dei capelli causata da un loro repentino indebolimento.

Questo fenomeno non deve allarmare, colpisce il 50%, delle donne tra il primo e il quinto mese dopo il parto, ma fortunatamente, come la maggior parte dei cambiamenti durante la gravidanza, è del tutto temporaneo e lo si può tenere a bada con alcune buone abitudini. È bene chiarire che la perdita dei capelli nelle donne dopo il parto non è così grave da causare zone di calvizie, ma se proprio non potete sopportarla potete correre ai ripari adottando dei comportamenti sani per combattere la perdita dei capelli dopo il parto.

Una delle maggiori cause della calvizie post partum è la mancanza di alcuni elementi nel corpo della mamma a seguito della gestazione, del parto e dell’allattamento; si ha, quindi, la necessità di assumere alimenti ricchi di zinco, acido folico e vitamina B, che aiutino a ristabilire l’equilibrio fisico e, di conseguenza, la salute del capello. La caduta dei capelli dopo il parto, quindi, solitamente può essere contrastata semplicemente conducendo un’alimentazione sana e bilanciata che preveda l’assunzione di molte vitamine.

Le verdure (soprattutto quelle di colore verde scuro), le carni magre, i cereali integrali, i piselli secchi e i fagioli, sono tutti ottimi cibi per combattere la caduta dei capelli. Mantenendo una dieta equilibrata, il problema dovrebbe risolversi in tempi più o meno lunghi a seconda dei casi, ma se volete procedere con qualche metodo più ‘incisivo’, dopo aver consultato il medico, potrete assumere degli integratori, meglio se a base di Omega 3 o di biotina.

Naturalmente, oltre che all’alimentazione, sarà necessario prestare più attenzione alla cura del capello utilizzando prodotti delicati e non aggressivi, spazzolandoli con pettini a denti larghi e magari in osso, evitando l’uso di tinture con l’ammoniaca. Si può anche pensare di preparare delle maschere per capelli fai da te, adatte a combattere la caduta; come ad esempio le maschere ai semi di lino e allo yogurt.

Seguendo questi semplici consigli, il problema della caduta dei capelli dopo il parto sarà sicuramente superato e non vi accorgerete neppure di averlo avuto. Se nonostante questo, però, dopo sei mesi dal parto doveste notare ancora una forte perdita di capelli rivolgetevi a un dermatologo per capire quale ne sia la causa e come contrastarla.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti