Essere Mamma

Come concilio lavoro e famiglia la meglio?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Sei una mamma, ma sei anche una donna che lavora, e trascurare te stessa e la tua carriera in favore della sola famiglia non è l’unico modo per essere una brava mamma. Perché una mamma che sta bene con se stessa è una mamma più felice, e di conseguenza, migliore.

Pian piano hai visto passare in secondo piano le tue abitudini e le tue priorità in favore di quelle del resto della famiglia. Ma se sei fuori casa per lavoro, non è difficile farsi prendere dall’ansia: a volte fatichi a trovare il tempo anche solo per farti una doccia, tra pannolini, poppate, pranzi e cene, accompagnare i bimbi a scuola, o a calcio e danza, più la casa da pulire (ormai stirare è diventato un’optional!), e probabilmente inizi a pensare di meritare come minimo un doppio stipendio!

Ok, fai un passo indietro e niente paura: prendi carta e penna (o agendina elettronica, computer, iPad, quello che più ti si addice) e ricorda questa parola d’ordine: organizzazione.

Niente è meglio che stilare un piano d’attacco e rispettarlo (ma senza fare i salti mortali: non deve essere tutto sempre perfetto e non sei la fata turchina!). Ognuno ha i suoi modi, tempi e impegni, quindi l’unica è trovare quello migliore in base alle esigenze: c’è chi fa un piano giornaliero e chi settimanale, e ognuno ha le sue priorità. Prepara in anticipo quello che puoi (lo zaino per i bambini che vanno a scuola, gli abiti che indosserai il giorno dopo, un giorno in cui sbrigare parte delle faccende domestiche o espletare della burocrazia casalinga). C’è chi programma quali saranno i pasti che preparerà lungo la settimana (e chi li prepara tutti lasciandoli solo da scaldare): sarà monotono, ma in questo modo anche andare a fare la spesa sarà più veloce.

Al lavoro sarà necessario essere efficienti il più possibile, e magari, con discrezione, far notare se arrivi prima al mattino o rientri presto dalla pausa pranzo, così se a volte avrai bisogno di uscire prima o arrivare dopo, te lo sarai “guadagnata”. Inoltre, fatti rispettare! Sei una mamma, è giusto che la priorità vada ai figli nel momento del bisogno, quindi se eventuali ritardi sono evitabili, ricorda ai tuoi colleghi che una riunione non dev’essere fissata per forza nel tardo pomeriggio.

Mai portare il lavoro a casa, ma nemmeno la famiglia al lavoro: i tuoi cari ti possono chiamare in ufficio se strettamente necessario, ma non per ogni minima cosa (così imparano a cavarsela anche senza di te), e ai tuoi bambini (e al tuo lui) quello che succede nel tuo ufficio probabilmente interessa abbastanza poco. Meglio rilassarsi e concentrarsi su una delle due cose alla volta!

Mai avere paura di chiedere aiuto: se sei fortunata da avere abbastanza famigliari o amici che ti possano supportare, metti da parte l’orgoglio e fai una telefonata. Se questa settimana proprio non trovi il tempo di andare a fare la spesa, o hai bisogno di una mano per stirare, impara a delegare.

Prenditi del tempo per te stessa e cerca di rilassarti: anche un’ora solo per te, in cui scaricarti andando a correre o in palestra, trovare la pace con lo yoga o farti due risate mentre gironzoli per negozi con le amiche, ti aiuterà a ricaricare le batterie che si esauriscono facilmente. E non dimenticare nemmeno il tuo aspetto esteriore: certo, non è la cosa più importante al mondo, ma ogni tanto guardarsi allo specchio e piacersi può essere un bisogno, oltre che un vezzo: un nuovo taglio di capelli o un abito sexy probabilmente te lo meriti più di quanto credi.

E soprattutto, niente sensi di colpa: tu fai il possibile, ma a nessuna mamma è richiesto di essere perfetta!

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti