Salute

Come comportarsi con le sigarette elettroniche?

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Quanto sancito dal Consiglio superiore di Sanità è che le donne che aspettano un bambino o che allattano, non devono utilizzare le sigarette elettroniche, in quanto al momento non si hanno delle prove sufficienti per catalogare le sigarette elettroniche tra i così detti medicinali “per funzione”.

img1024-700_dettaglio2_sigaretta-elettronica

Purtroppo, in commercio, ci sono molti tipi di sigarette elettroniche e non c’è ancora una regolamentazione, così il fumatore non sa bene cosa stia fumando, inoltre adesso le sigarette elettroniche si possono acquistare ovunque e questo aumenta i problemi.

Se la donna necessita di riprodurre la gestualità che si ha con la sigaretta, le sigarette elettroniche (naturalmente quella senza nicotina) possono sostituire quelle comuni, in quanto fanno meno male. Se invece il problema riguarda la dipendenza dalla nicotina, si acquisteranno senza pensarci, le sigarette elettroniche con nicotina e queste sono assolutamente sconsigliate in gravidanza.

Concludendo, se si conosce l’esatta composizione delle sigarette elettroniche, e si è assolutamente certe che non contiene benzene, nicotina o altre sostanze nocive, ma  solo vapore acqueo, non ci sono problemi e controindicazioni nell’assunzione da parte delle donne incinta, sarà come fare un aerosol inserendo solo la soluzione fisiologica. Ma purtroppo, non si è totalmente sicuri di questo, quindi è meglio non fumare sigarette elettroniche, perché non sono innocue, ma nocive sia per la donna che per il feto. Le donne in gravidanza devono sempre tenere a mente che tutto ciò che si inala arriva nella placenta e da lì nel latte materno.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti