Dal sesto al nono mese

Come alleviare i dolori posturali in gravidanza?

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

E’ naturale che intervengano delle modificazioni posturali in gravidanza; il corpo della donna subisce dei cambiamenti che servono per accogliere al meglio il bambino e accompagnarlo fino al parto. 

L’ormone relaxina, incaricato di aumentare l’idratazione e il volume di tendini e legamenti in modo che le articolazioni siano più flessibili,  è prodotto maggiormente nei mesi di dolce attesa; nonostante ciò, però, i piedi, le caviglie, le ginocchia, le anche e la colonna vertebrale, sono messi a dura prova, poiché subiscono tutti adattamenti posturali del corpo in gravidanza: rotazione interna delle anche, inarcatura della schiena, ginocchia valghe e piedi piatti sono alcuni tra i problemi ortopedici della gravidanza

Dunque, quali sono i fastidi più avvertiti in dolce attesa e come alleviare i dolori posturali in gravidanza?

  • Dolori interscapolari: la donna tende ad andare indietro con le scapole per bilanciare il peso, in questo modo le scapole si avvicinano e la schiena si inarca.
  • Dolori intercostali: la respirazione naturale in gravidanza non è più diaframmatica, ma toracica, in modo da evitare pressioni sull’addome. Di conseguenza, si percepiscono fitte e dolori scatenate dall’allargarsi del torace ad ogni respiro.
  • Mal di schiena e dolori agli arti inferiori: dolori ai piedi, alle caviglie, alle ginocchia, alle anche e all’inguine dipendono dalle errate posizioni che la donna assume quando cammina o sta in piedi.

Per trarre sollievo e alleviare tutti questi fastidi e dolori il miglior rimedio è senza dubbio il riposo. Quando si sta sedute è utile sistemare un cuscino dietro il tratto lombare, in modo da scaricare la tensione e alzare leggermente i piedi. Quando si è sdraiate, a pancia in su, dà sollievo posizionare uno o più cuscini sotto le ginocchia. Se invece si è sdraiate di fianco, è utile mettere dei cuscini sotto la testa, dietro la schiena, sotto la pancia e tra le gambe.  

È consigliabile anche praticare dello stretching ed effettuare degli esercizi di respirazione, inoltre è utile anche rilassarsi concedendosi qualche massaggio.

La pancera è utile di notte o quando si è sdraiate, di giorno invece è sconsigliata, in quanto tende a far rilassare troppo i muscoli, peggiorando così il fastidio una volta tolta.

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti